Siete Qui: eComesifa.it » Casa » Giardino » Come coltivare lo zenzero in casa

Come coltivare lo zenzero in casa

Negli ultimi tempi, lo zenzero è diventato molto popolare per le sue numerose proprietà benefiche, anche se viene utilizzato in Asia da molti secoli. 

Visto il maggiore consumo, sempre più persone vogliono avere lo zenzero sempre a disposizione nella propria casa, così da sfruttare appieno le proprietà della sua radice sicure che non sia stata trattata con prodotti chimici.

Se volete sapere come coltivare come coltivare lo zenzero in casa, continuate a leggere questo nuovo articolo, dove troverete tutte le informazioni necessarie per non commettere gli errori più comuni.

Proprietà benefiche dello zenzero

La radice di zenzero è ricca di proprietà benefiche, infatti è un buon antinfiammatorio naturale, ottimo analgesico, aiuta la digestione, è un anticoagulante naturale e anche antistaminico, ma ce ne sarebbero molte altre da elencare.

Solitamente lo zenzero viene utilizzato per prevenire e alleviare problemi digestivi, respiratori e circolatori, ma anche per dare nuova energia all’organismo.

Leggi Anche: Come utilizzare gusci delle uova in giardino

Come ottenere il germoglio per piantare lo zenzero

Per coltivare lo zenzero nell’orto di casa, come prima cosa dovete procurarvi un pezzo di radice di zenzero, quindi lasciarlo in un luogo umido per un po’ di tempo, in modo che si formino i rizomi.

Per farlo in modo facile e veloce, potete mettere un pezzettino di radice di zenzero (oppure più pezzi) dentro un bicchiere con dell’acqua che verrà assorbita in circa 5 ore, dopodiché rimuovere i pezzi e posarli su un foglio di carta assorbente in modo da far rilasciare l’acqua in eccesso, poi chiuderli in un sacchetto di plastica (quelli per il congelatore) e avvolgere il sacchetto con un panno. Dopo circa 7 o 8 giorni, inizieranno a formarsi i primi germogli sul rizoma dello zenzero.

Prima di piantare lo zenzero, però, dovete assicurarvi che siano fuoriuscite dal pezzetto un po’ di radice sottili, come dei fili.

piantagione di zenzero

Come coltivare lo zenzero

Non appena avete ottenuto il germoglio dello zenzero, si può procedere a piantarlo, quindi seguite il procedimento spiegato nelle righe seguenti:

Occorrente:

Come si coltiva lo zenzero a casa

  1. Preparare il terreno del giardino o del vaso, assicurandovi che abbia un drenaggio adeguato in modo da evitare ristagni d’acqua.
  2. Riempire il vaso (o preparare il terreno del giardino) con 1 parte di humus o di compost 3 parti di terreno ecologico.
  3. Preparare il pezzo di radice di zenzero con i rizomi e, se avete più spazio a disposizione, potete tagliarlo in più pezzi così da avere più piantine.
  4. Allora, ricordate che per piantare lo zenzero non dovete fare un buco profondo e ricoprire completamente la radice, ma bisogna solo coprirlo con un po’ di terreno. Il modo migliore è quello di posizionare il rizoma in posizione orizzontale e con una leggera pressione farlo affondare un po’ nella terra che avete preparato, diciamo circa la metà avendo cura di lasciare fuori i germogli.
  5. A questo punto dovete innaffiare un po’ il terreno intorno al pezzo di zenzero, senza versare l’acqua direttamente sui rizomi.
radici dello zenzero

L’operazione più complicata è fatta e ora che avete piantato lo zenzero, dovete averne cura e aspettare circa 3 mesi prima di iniziare a raccogliere qualche piccolo pezzo di radice.

Temperatura e luoghi ideali per far crescere lo zenzero

Innanzitutto, dobbiamo dire, che è molto meglio posizionare le piantine fuori casa che dentro, anche sul balcone potrebbe andare bene purché non sia troppo soleggiato. Lo zenzero non predilige la luce e il calore diretto del sole, quindi meglio un posto ombreggiato.

Per quanto riguarda la temperatura ideale per coltivare lo zenzero possiamo dire che va dai 10 °C ai 20 °C, perché le piantine non resisteranno a temperature troppo alte o troppo basse. Bisogna evitare quindi, se decidete di coltivare lo zenzero dentro casa, di posizionare i vasi vicino a termosifoni o aria condizionata.

piante di zenzero

Come innaffiare le piante di zenzero

Per quanto riguarda l’rrigazione delle piante di zenzero, vi consigliamo di utilizzare acqua mescolata con humus di lombrico senza bagnare direttamente le piantine, ma sempre intorno ad esse.

E’ consigliabile fare irrigazioni frequenti ma leggere, così la terra sia sempre umida ma che non si formino mai ristagni.

Se vi accorgete che nel terreno ristagna troppa acqua oppure che la pianta si stia scurendo, sarà meglio trapiantare la pianta di zenzero in una nuova posizione.

Leggi Anche: Come coltivare una pianta di limone sul balcone di casa