Siete Qui: eComesifa.it » Salute » Attività fisica durante la gravidanza

Attività fisica durante la gravidanza

Contrariamente a quel che si possa pensare, fare attività fisica durante la gravidanza può portare grandi benefici sia alla futura mamma che al piccolo che porta in grembo.

Il bimbo sarà più sano e forte, e godrà a vita dei benefici dell’allenamento specifico che la madre ha praticato durante il periodo della gestazione.

Non è necessario fare chissà quali sedute d’allenamento, soprattutto per chi non è abituata alla pratica sportiva, ma prendendo le dovute precauzioni e impiegando tutta l’attenzione che le circostanze richiedono, sarà possibile godere di tutti i vantaggi dell’allenamento durante la gravidanza.

Benefici

Muoversi e fare un po’ di ginnastica dolce col pancione, aiuta la muscolatura a mantenersi elastica e reattiva, il che può essere di grande aiuto anche durante il parto andando a ridurre notevolmente i tempi del travaglio.

Fare del moto durante la gestazione migliora inoltre la respirazione, favorisce la circolazione sanguigna e allevia i dolori alla schiena.

La tipologia di allenamento che è possibile praticare durante la gravidanza varia in base ai periodo di gestazione in cui ci si è giunti, che potremmo tentare di schematizzare nella maniera seguente:

  • Allenamento entro il terzo mese

Nei primi tre mesi è bene praticare il nuoto: nuotare favorisce infatti il contrastare la ritenzione idrica, che spesso insorge durante la gravidanza. Allo stesso tempo ha un effetto benefico sulle articolazioni (la schiena in particolare) che trovano giovamento dal lavorare in quasi totale assenza di gravità.

Nuotare in gravidanza

  • Allenamento tra il terzo e il sesto mese

In questa fase è consigliabile fare della ginnastica dolce, abbinata a lunghe passeggiate alternando il passo veloce a quello normale. E’ possibile allenarsi seguendo queste pratiche anche 4/5 volte a settimana.

  • Allenamento tra il sesto e il nono mese

Durante l’ultimo trimestre è bene fare della blanda attività aerobica, anche a giorni alterni, utilizzando la cyclette o il tapis roulants. Anche la passeggiata lenta e prolungata è utile ad evitare l’accumularsi di liquidi nelle gambe.

Evitiamo quindi di essere svogliate e di passare le giornate sprofondate sul divano nell’arco dei nove mesi, lo dobbiamo a nostro figlio prima ancora che a noi stesse.

20%
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.

Leggi Anche: Gravidanza e cibi da evitare