Scegliere il termometro per il bambino

termometro bambini

Ogni mamma, sa’ che avere un buon termometro in casa, è fondamentale per conoscere sempre lo stato di salute del bambino.

Se il bimbo ha la fronte calda, è sicuramente un campanello d’allarme per noi genitori, ma dovete sapere che per i bambini che hanno meno di 4 mesi di vita, anche una febbre bassa può causare problemi, quindi è meglio sapere sempre la temperatura corporea dei nostri figli.

Ci sono diverse tipologie di termometri per misurare la temperatura corporea e in questo articolo vedremo come scegliere quello adatto a noi.

Tipologie di termometri

Termometri multiuso

Questo tipo di termometro, è sicuramente il più utilizzato e permette di leggere la temperatura corporea per via rettale, per via orale o sotto l’ascella.

Di solito sono molto precisi e il loro prezzo è relativamente basso. Sicuramente per via rettale, otterrete la migliore precisione della temperatura corporea, tuttavia, specialmente se il bimbo dorme non è sempre facile misurarla.

Termometri rettali

Come detto, per via rettale avremo una maggiore accuratezza, quindi specialmente se dobbiamo misurare la temperatura ad un neonato, è importantissimo essere il più precise possibile.

Potete trovare i termometri rettali in tutte le farmacie e nei supermercati, purtroppo hanno come controindicazione il fatto che ci vuole un po’ di tempo per misurare la temperatura e questo rende i bambini irrequieti.

Termometri auricolari

Questi termometri, per funzionare, utilizzano i raggi infrarossi per misurare la temperatura all’interno dell’orecchio del bambino.

Sono molto veloci nel misurare la temperatura, anche se un po’ più complicati da utilizzare perché digitali. Sono indicati per bambini di età superiore ai sei mesi.

Consigli per le mamme

Dopo aver fatto il bagno, la temperatura corporea può aumentare un po’, quindi consigliamo di misurare la febbre dopo circa un’ora che il bambino ha fatto il bagnetto.

Se state utilizzando un termometro multiuso, per evitare di diffondere germi e batteri, si consiglia di scegliere un tipo di temperatura da misurare (per esempio quella rettale) e continuare a monitorare solo quella.

Naturalmente, se il vostro bimbo presenta febbre o altri sintomi influenzali, contattate il medico.

Leggi Anche: Come alleviare i dolori articolari con l’ortica

Scegliere il termometro per il bambino ultima modifica: 2017-08-15T12:18:22+00:00 da eComesifa.it
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here