Siete Qui: eComesifa.it » Casa » Presepe Fai da Te: Come fare

Presepe Fai da Te: Come fare

Fare il presepe per le festività Natalizie è forse una delle tradizioni più antiche e belle che si possano mettere in atto.

La storia ci parla di presepi storici e di restyling degli stessi, ad oggi sono tantissime le idee sui presepi, che siano essi classici o più moderni, funzionali o meramente estetici e iconici.

fai da te presepe

Oggi vogliamo parlarti della fase di progettazione di un presepe così da presentarti sin dall’inizio un metodo con cui poter realizzare il tuo stesso presepe in casa.

Per prima cosa dovrai scegliere la base sulla quale mettere in piedi il tuo presepe.

La base del presepe

Per prima cosa devi scegliere il materiale sul quale edificare il tuo presepe, la base su cui appoggiarlo.

La base dovrà rispettare le tue esigenze creative, quindi dovrai tenere a mente quanto sarà grande il presepe e come verrà distribuito.

La base ti deve anche permettere di installare le luci del presepe, per cui devi tenere conto anche di tale aspetto.

Come anticipato puoi scegliere tra diversi materiali, i due che vengono presi maggiormente in considerazione sono:

  • legno
  • cartone spesso

tieni presente che il materiale che scegli deve essere leggero, in modo che si renda facile da trasportare anche quando avrai allestito il tuo presepe.

la tradizione del presepe

Un altra caratteristica se il presepe è molto ampio, è quella di dividere in due la tua base, in modo da poter trasportare senza fatica prima un lato e poi l’altro.

Il consiglio che voglio darti è quello di scegliere una base di compensato (legno) di spessore pari a 5mm, o in alternativa puntare su del cartone anche più spesso ma che sia robusto, il legno è comunque meglio del cartone.

Il disegno-progetto

A questo punto visto che sai qual’è lo spazio che hai a disposizione per collocare il tuo presepe ed hai anche la base, puoi continuare realizzando degli schizzi. Questi possono essere:

  • in pianta
  • prospettici

e andranno a rappresentare la disposizione degli elementi del presepe.

Non dovrai realizzare dei disegni perfetti, non occorrono, ti limiterai ad ispirarti ai disegni che puoi trovare in rete e li abbozzerai su carta.

Idee e ambientazione

Se devi progettare il tuo presepe devi anche pensare a dove lo vuoi ambientare e devi ispirarti a idee che ti dicano come realizzarlo fattivamente.

Forse all’ambientazione non avevi pensato, se è così qualche idea può tornarti utile, voglio partire con il classico presepe ambientato a Betlemme.

Se scegli questa ambientazione di genere classico e che rimanda alla Bibbia fedelmente allora dovrai anche scegliere un paesaggio di tipo montano, tipico di quell’area del mondo.

Altri elementi caratteristici di questo scenario sono le terre aride che presentano un colore marrone e ocra che tende al rosso.

ambientazione del presepe

Dovrai anche inserire delle colline e alcune piante nelle zone aride, si tratterà di piante che resistono alla siccità e anche alle alte temperature, esempi di queste piante sono le palme.

Massima attenzione va ai fiumi e ai ponti che si dirigono verso le aree territoriali esterne alla cittadella, quelle dove trova allocazione la grotta dove Maria mette al mondo Gesù.

Per quanto riguarda le abitazioni, queste verranno posizionate al centro della tua composizione e ne dovrai inserire anche alcune sulle aree collinari.

Le abitazioni saranno ad un unico piano, gli esterni dovranno essere bianchi e dovrai mettere in evidenza la loro anima fatta in mattoni di terracotta.

Di fatto stai ricostruendo una cittadina quindi l’attenzione ai particolari deve essere massima.

I tetti verranno sostituiti da coperture a cupola che presentano un foro al centro.

Un presepe deve anche comunicare quella che è la vita della cittadinanza che abita il paese che viene riprodotto in scala, dovrà simboleggiare e illustrare anche arti e mestieri presenti all’epoca in cui il presepe è ambientato.

Dovrai quindi lasciare spazio per alcune professioni artigianali come ad esempio quelle dei falegnami, dei fabbri, dei contadini e dovrai anche riprodurre il forno della panetteria, inserire le pecore che passano per la cittadina.

Fin qui si è parlato e descritto il presepe classico ambientato a Betlemme, poi c’è una variante, quella del presepe napoletano ambientato nel 1700.

Questo genere di presepe è più recente nella sua ambientazione, ma è considerato comunque un classico che è passato alla storia.

Ma cosa prevede? Quali sono i suoi attori?

idea per il presepio

Gli antichi mestieri trovano spazio anche in questo presepe, la vita di Napoli e la sua allegria viene sottolineata nell’ambientazione, quindi anche in questo caso l’attenzione ai particolari deve essere massima.

Essendo ambientato a Napoli questo presepe è un richiamo alla città per come era nel 1700, quindi realizzerai vicoli stretti e casette che hanno più piani e anche dei porticati.

Se prevedi di inserire del verde anche questo dovrà fare riferimento alla campagna e alla boscaglia italiana.

In questo presepe collocherai dei carretti in legno con oggetti tipici dei mestieri napoletani del 700, ma avrà spazio anche una cascata con un mulino, ulteriore simbolo dell’epoca.

Leggi Anche: Come fare il fiume nel presepe

[Voti: 5   Media: 4.6/5]