Nuoto in gravidanza: perché è importante

Nuoto in gravidanza: è una buona idea? Che benefici apporta?

Una futura mamma, sa che il suo corpo in quei 9 mesi subisce tante trasformazioni e che ci saranno dolori e fastidi. Nuotare può essere risultare positivo.

Scopriamo se nuotare in gravidanza è una buona idea e quando non è il caso di farlo.

Quali sono i casi in cui il nuoto in gravidanza è sconsigliato

  • Gravidanza a rischio: in questo caso l’esercizio fisico potrebbe non essere una buona idea per il bambino. E’ bene parlarne con il medico.
  • temperatura specifica dell’acqua: non si deve nuotare in acque troppo fredde o troppo calde. Se sai che la tua piscina ha sbalzi di temperatura dell’acqua o temperature troppo rigide occorre evitare.
  • Cloro: se i livelli sono alti è meglio non entrare nella vasca.

E’ da evitare anche se si hanno patologie cardiache, è sempre bene consultare il medico.

Ecco i vantaggi del nuoto in gravidanza

Nuotare durante la gravidanza comporta dei benefici? Sì ecco quali sono:

  • rilassa i muscoli, scarica la pressione dagli arti inferiori e superiori.
  • Aiuta a sgonfiare piedi e caviglie e ad eliminare la ritenzione idrica.
  • Migliora la circolazione sanguigna del corpo.
  • Aiuta a tenere sotto controllo il peso.
  • Migliora la tonicità muscolare e allevi articolazioni e legamenti da stress e dolori.
  • Riduce dolori e fastidi.
  • Aiuta a calmare ansia e tensioni.
  • Aiuta a regolare la temperatura corporea prevenendo le vampate.

esercizi in piscina incinta

Quanto tempo occorre nuotare?

Mezz’ora all’ora di nuoto almeno 3 volte la settimana.

Nuoto in gravidanza: consigli

Primo trimestre: è consigliabile nuotare 30 minuti al giorno. Si potrà così migliorare la forza e la tonicità muscolare.

Secondo trimestre: aggiungere il nuoto a Dorso ed assicurarsi di essere a proprio agio in acqua, non interrompere il nuoto.

Terzo trimestre: diminuire le vasche a Rana per allungare i muscoli, ridurre il carico sulla schiena e evitare dolori cervicali. Evitare, invece, del tutto il dorso.

Smettere di nuotare se si presentano:

  • Vertigini o giramenti di testa
  • Dolore
  • Sanguinamenti vaginali
  • Perdita di fluidi
  • Respiro corto
  • Palpitazioni

Leggi Anche: Gli odori più fastidiosi in gravidanza