Come mangiare e saziarsi per dimagrire

cosa mangiare per saziarsi

Uno dei problemi principali che si hanno quando si inizia una dieta dimagrante è sicuramente la mancanza di sazietà e il costante senso di fame. La voglia di mangiare e il cibarsi di porzioni eccessive sono degli importanti problemi che non permettono un dimagrimento efficace.

Per aiutarvi a raggiungere l’obbiettivo di perdere peso, abbiamo deciso di scrivere un tutorial, che vi fornirà una serie di consigli per saziarsi facilmente mentre si mangia e per perdere peso di conseguenza.

Vediamo come fare:

  • Nelle ore lontane dai pasti è diffusa la voglia di continuare a mangiare sia piatti che fanno parte di pranzo e cena, che pietanze che solitamente si consumano a merenda. Se si vuole dimagrire, bisogna necessariamente evitare di mangiare di continuo piatti troppo calorici, ricchi di sale o di zuccheri. Gli snack come la frutta secca, ad esempio, sono perfetti per sgranocchiare senza introdurre grassi eccessivi nel nostro corpo.
  • Di solito, durante il pranzo, si inizia mangiando la pasta o comunque i carboidrati. Per saziarsi senza mangiare zuccheri in eccedenza, si può partire mangiando ad esempio la verdura fresca o quella cotta in grandi quantità: insalata di pomodoro, finocchio, verza, cavolo, carciofi, ecc. Nutrendoci di questo tipo di alimenti in grande quantità, resterà poco spazio per gli altri cibi.
  • Un modo per saziarsi facilmente è quello di mangiare legumi o carni bianche al posto dei carboidrati: questo tipo di sostanze, infatti, sono utili solo nel caso in cui si seguono allenamenti intensi o si pratica una vita molto movimentata. Nel caso di vita sedentaria o semi sedentaria, i carboidrati non sono utilissimi e possono essere in parte sostituiti.
  • Mangiando con regolarità ogni tre ore, evitando gli spuntini notturni, il nostro organismo tenderà ad abituarsi e a voler consumare cibi solo in precisi orari. Inoltre, nutrendoci a orari stabiliti e con le giuste quantità, eviteremo di abbuffarci a pranzo o a cena.

Tag:, ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 share