Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Computer » Antivirus » Malware Windows 11: come difendersi dai tentativi di truffa

Malware Windows 11: come difendersi dai tentativi di truffa

Dobbiamo attendere ancora fino al 5 ottobre per poter usufruire finalmente del nuovo Windows 11 presentato da Microsoft lo scorso 24 giugno ma i furbetti hanno già escogitato una truffa con dei malware.

La versione aggiornata del sistema operativo verrà rilasciata gratuitamente per tutti coloro che possiedono un computer Windows 10. Nonostante la versione definitiva non sia stata ancora messa a disposizione del grande pubblico, Windows 11 non si può certo ritenere salvo dai malware e dai tentativi di truffa.

truffa windows 11 malware

I malintenzionati stanno giocando proprio su questo senso di attesa che si è creato intorno a Windows 11 per truffare gli utenti e purtroppo il loro tentativo è già andato a segno molte volte. In pochi giorni infatti sono stati rilasciati una serie di malware spacciati per il sistema operativo, complici del fatto che l’anteprima di Windows 11 possedeva una falla di sicurezza che è stata riconosciuta solo alcuni giorni dopo la sua diffusione.

Il bug di Windows 11

Il bug recentemente scoperto riguarda tanto Windows 10 quanto Windows 11, dove tutti gli account locali possono accedere l’uno ai dati dell’altro, incluso quello dell’amministratore. Un problema poco rilevante forse per chi ha un PC a uso esclusivo, ma che diventa più serio per chi invece lo condivide. Consideriamo infatti che tale falla permette potenzialmente a tutti di accedere anche al Security Account Manager, dove sono contenuti i dati di tutti gli utenti.

Come difendersi dai tentativi di truffa su Windows 11

Non è difficile, basta usare il buon senso. Alcune volte però se un occhio poco attento capita davanti a delle truffe obiettivamente ben fatte e, può trovarsi intrappolato.

Ad oggi l’ antivirus Kaspersky ha individuato ben 850 tentativi di attacco e li ha bloccati. Tutte minacce che erano mascherate da sistema operativo Windows 11 erano in realtà dei malware.

virus su windows 11
  • Ricordatevi prima di tutto di passare oltre le notizie relative a Windows 11 che non provengono da fonti ufficiali o che comunque vi richiedono di svolgere azioni. Tra i tentativi di attacco individuati da Kaspersky vi è anche il download di un file da fonti di terzi che ha un peso indicativamente simile a quello di un sistema operativo. Ciò che installa però è una cartella di file vuoti in apparenza e una serie di malware nel PC.
  • Diffidate delle offerte relative a Windows 11. Non dimenticatevi tra l’altro che il nuovo sistema operativo può essere scaricato gratuitamente da tutti coloro che possiedono un PC Windows 10 e sarà già installato nei nuovi PC in vendita.
  • Assicuratevi di visitare solo siti web affidabili ed effettuate il download dagli store ufficiali. Inoltre non dimenticatevi che prima del 5 di ottobre non sarà disponibile.
  • Il computer deve essere sempre protetto da un anti virus di buona qualità. E’ una regola questa fondamentale per poter anche in caso di distrazione, tenere il proprio PC protetto.

Quali sono le novità di Windows 11?

Cos’è che rende il sistema operativo di Microsoft tanto atteso dagli utenti? Windows 11 non può essere certo definito un semplice aggiornamento del 10, il quale comunque potrà godere dell’assistenza fino al 2025, ma un vero e proprio sistema operativo che presenta una serie di novità che hanno entusiasmato parecchio le persone.

Le barre sono state ridisegnate, le icone aggiornate e inoltre sono stati realizzati nuovi effetti sonori. Le finestre hanno una disposizione nuova, così da staccare un po’ dagli schemi classici. Interessante poi per chi usa uno smartphone Android la possibilità di trovare le app sullo store Microsoft, rendendo così le cose decisamente più semplici e immediate.

Per i videogamer invece ci sono due strumenti nuovi. C’è l’auto HDR e il DirectStorage. L’Auto HDR è una tecnologia che Microsoft ha creato per la console Xbox series. Converte la sorgente SDR nell’immagine HDR grazie a un’intelligenza artificiale che usa l’apprendimento automatico. Per quanto riguarda la tecnologia Direct Storage, questa sarà esclusiva solo di Windows 11. Permette ai giochi di caricare più velocemente, questo direttamente nella memoria video della scheda senza occupare la CPU. Ciò si traduce in giochi più dettagliati senza tempi di caricamento biblici.

Proseguendo troviamo l’integrazione Xbox game pass e la possibilità di scegliere tra le varie attività da compiere che sono giochi, famiglia, creatività, scuola, lavoro e intrattenimento.

Leggi Anche: Come scaricare e Installare Windows 11

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.