Siete Qui: eComesifa.it » Cucina » Macchina del pane, come usarla al meglio

Macchina del pane, come usarla al meglio

Negli ultimi anni la macchina del pane è diventata un elettrodomestico sempre più diffuso anche in Italia.

I modelli recenti sfornano diversi tipi di pane casalingo fragrante, gustosissimo e della pezzatura desiderata. Vuoi mettere la comodità di averlo pronto nella tua cucina in 2-3 ore quando vuoi, invece di dover correre trafelati dal fornaio in caso di ospiti inattesi o dimenticanze? Per usare al meglio la macchina del pane, ecco alcuni consigli su manutenzione dell’apparecchio e preparazione dell’impasto.

Manutenzione della macchina del pane

Quando porti a casa la macchina del pane nuova di zecca, la prima cosa da fare per usarla al meglio è trovarle un angolo in cucina dove possa alloggiare senza rischio di cadute e al riparo da eventuali schizzi di liquidi. Poi elimina i nastri adesivi e pulisci le sue superfici con un panno morbido e umido. Al termine, una volta asciutta, riempi il cestello fino a un terzo della sua altezza con acqua, e metti la macchina in funzione senza richiuderla selezionando il programma Cottura. Lascia in funzione circa 20 minuti. Quest’accorgimento serve a eliminare i residui chimici di lavorazione che possono essere rimasti depositati sul cestello. Alcune marche indicano espressamente di farlo, altre no, ma se non lo fai il primo pane potrebbe avere un sapore un po’ strano.

Per le pulizie successive della macchina del pane usa pochissimo detergente – no alcool – solo sulle parti esterne, all’interno è sufficiente il panno appena inumidito. Attenzione al rischio muffa: lascia il coperchio aperto fino ad asciugatura completa. Quanto al cestello, devi lavarlo separatamente, a mano. Ricorda che l’interno è rivestito di alluminio, per evitare graffi usa solo una spugna morbida. In caso di croste secche o paletta impastatrice incastrata – evenienza frequente – puoi lasciare a bagno 10 minuti, non di più o rischi di rovinare il motore.

Leggi Anche: Come pulire la macchina per il pane

Preparazione del pane casalingo con la macchina del pane

La macchina del pane viene sempre venduta con un ricettario per preparare i vari tipi di pane casalingo. Noterai ben presto che la tua esperienza è comunque utilissima per perfezionare le ricette secondo le tue preferenze e la pezzatura che ti serve, quindi armati di block notes oppure annota sullo smartphone ingredienti e dosaggi dei tuoi esperimenti. Quando un risultato ti convince puoi ripeterlo così tutte le volte che vuoi.

usare la macchina del pane

Riguardo alla pezzatura, però, sappi che il peso massimo indicato sulla tua macchina del pane è un po’ ottimista. Se la riempi al massimo delle sue capacità, secondo il modello parte della farina potrebbe schizzare fuori dal cestello durante l’impastamento, e in generale il pane risulterebbe cotto meno uniformemente.

Per fare un buon pane casalingo morbido aggiungi un cucchiaio d’olio all’impasto e sostituisci circa un 20% di farina con semola rimacinata. Gli ingredienti vanno versati in ordine preciso: prima i liquidi, poi la farina e in ultimo il lievito, se lo metti a parte. In commercio esistono comunque vari preparati “all in one”, ossia già contenenti il lievito dosato assieme alla farina. Dato il successo della macchina del pane, si trova proprio di tutto, dal classico preparato per pane bianco o integrale ai mix con farina d’avena, d’orzo, di farro, etc. Vale la pena provarli, specie all’inizio quando devi prendere la mano alla preparazione – comunque facilissima -.

Mentre il pane casalingo è in lavorazione, resisti alla tentazione di aprire il coperchio, rovineresti la cottura. Se vuoi aggiungere ingredienti, ad esempio semi di lino o rosmarino, attendi il segnale acustico che ti avvisa quando puoi farlo.

Quando il pane è pronto la macchina del pane nuovamente ti avvisa con un segnale acustico. Se non sei nei paraggi per estrarlo, magari perché hai impostato la partenza ritardata per prepararlo mentre sei assente, l’apparecchio rimarrà acceso almeno un’ora per tenere al caldo il pane. Purtroppo questo può renderlo un po’ troppo umido, quindi il consiglio è di levare subito il cestello al termine della cottura.

Dato che sarà bollente, non farlo a mani nude, usa delle presine. Poi rovescia il cestello su un piatto o vassoio, in tal modo, quando dopo pochi minuti potrai estrarre il tuo pane casalingo, sarà facile farlo. Se la paletta impastatrice è rimasta incastrata utilizza l’apposito gancio in dotazione con la macchina del pane. Et voilà, buon appetito!

Leggi Anche: Macchina del pane e marmellata si può! Ecco come

[amazon bestseller=”macchina del pane” items=”1″]

[Voti: 7   Media: 4.7/5]