Siete Qui: eComesifa.it » Tech » HDMI 2.1: perché è importante per PC e TV

HDMI 2.1: perché è importante per PC e TV

Utilizzare il nuovo connettore HDMI 2.1 sarà sempre più importante per collegare sia i PC che le TV. In questo articolo trovi tutto quello che devi sapere sul nuovo standard.

Tutti conosciamo il ​​buon vecchio HDMI. Per molto tempo è stato il cavo utilizzato per collegare il laptop, la console oppure il decoder alla TV di casa e ottenere una qualità video ad alta risoluzione.

hdmi 2.1

In questo mondo in continua evoluzione, però, non ci si può fermare e con la nuova specifica HDMI 2.1 sono stati introdotti incredibili miglioramenti che man mano tutti i dispositivi audio e video stanno seguendo.

Tra i principali dispositivi che già supportano questo nuovo standard troviamo le due nuove console di gioco next-gen Sony PlayStation 5 e Microsoft Xbox Series X, le nuove schede grafiche Nvidia e AMD Radeon e alcuni televisori di ultima generazione.

Fatta questa rapida premessa, nella prossime righe vedremo come funziona il nuovo standard HDMI 2.1 e vi aiutiamo a capire se il vostro prossimo acquisto tecnologico debba includere questa specifica.

Differenze tra HDMI 2.1 e HDMI 2.0

L’ HDMI ha subito molti aggiornamenti durante gli anni. Lo standard HDMI 2.0, che è il predecessore del nuovo HDMI 2.1, è stato annunciato nel lontano 2013, ma è diventato praticamente obbligatorio quando i televisori 4K hanno invaso le nostre case. Infatti, la principale differenza della versione 2.0 rispetto al suo predecessore HDMI 1.4, era il supporto del “4K60”, ovvero la possibilità di riprodurre video 4K (a 3.840 x 2.160 pixel) a 60 fotogrammi al secondo. Con hdmi 1.4, invece, il limite del frame rate era di 30 fps.

Naturalmente è stato un passo importante, ma oggi viene richiesto ai vari dispositivi una risoluzione a una larghezza di banda ancora maggiore. E quindi?

Una cosa fondamentale da sapere è che per essere venduti come compatibili HDMI 2.1, i nuovi dispositivi elettronici, devono supportare solo una delle funzionalità che ti elenchiamo di seguito e questa è una cosa a cui bisogna stare attenti al momento dell’acquisto, perché magari avete bisogno di più funzionalità, oppure di una non supportata.

Alta risoluzione e video più fluido

Incredibilmente il nuovo HDMI 2.1 pensa già al futuro, infatti, supporta una risoluzione nativa fino a 10K (ben 10.240 x 4.320 pixel). Naturalmente, ancora nessun televisore, computer o monitor supporta ancora una risoluzione così alta. Diciamo però, che il vantaggio nell’immediato della connessione HDMI 2.1 sarà il supporto per il 4K120, cioè la riproduzione di video 4K fino alla incredibile velocità di 120 fps.

risoluzione 10k

Questa caratteristica, farà ingolosire i videogiocatori incalliti, perché se è vero che 60 fps è il minimo accettato per la fluidità nei giochi competitivi, la possibilità di giocare ai videogiochi preferiti a 120 frame per secondo affascinerà molti i giocatori di eSport competitivi e gli appassionati per la qualità visiva del gioco. Già la nota casa di prodotti elettronici Acer, ha già annunciato i suoi nuovi modelli di monitor 4K Predator e Nitro che supportano questo tipo di riproduzione 4K ad alta frequenza con la connessione HDMI 2.1 e anche altri la stanno seguendo.

Ma anche se non siete dei gamer e siete appassionati di film e televisione in generale, grazie ad HDMI 2.1 potrete godere dei vostri lungometraggi preferiti ad una risoluzione di 8K (7.680 x 4.320 pixel) a 60 fps. Dobbiamo dire, per essere onesti, che lo streaming di contenuti in 8K non sarà una cosa che avverrà in breve tempo.

HDR dinamico

L’ HDR (High Dynamic Range) consente ai contenuti video o di immagini fisse di apparire notevolmente più luminosi o più scuri espandendo la gamma di contrasto oltre i valori normali. Generalmente però, viene implementato come HDR statico, in cui un’impostazione funziona per tutti i contenuti (ad esempio, sempre la stessa impostazione per l’intero film).

hdr dinamico

Grazie al nuovo HDR dinamico, questo aspetto sarà migliorato consentendo la regolazione di ogni singolo fotogramma per migliorare l’esperienza visiva. Infatti, consente a ciascuna scena di un film di utilizzare l’intera gamma di colori, luminosità e contrasto. L’ormai “vecchio” HDMI 2.0 supporta questa funzionalità solo parzialmente per contenuti 4K, ma grazie alla maggiore larghezza di banda del nuovo standard HDMI 2.1 si potrà godere dell’ HDR dinamico in 4K120 e i futuri standard HDR.

Frequenza di aggiornamento variabile (VRR)

La frequenza di aggiornamento di un display determina la frequenza con cui la sua immagine verrà ridisegnata sullo schermo. Lo standard attuale per monitor e televisori è di 60 Hz (hertz), che praticamente sono 60 frame per secondo.

Soprattutto per i videogiocatori, però, avere una frequenza di aggiornamento statica può essere un grosso problema, perché se un display funziona a 60 Hz, ma la console o il PC non trasmette esattamente a 60 fps, il risultato può essere un problema di visualizzazione chiamato “screen tearing“, in cui praticamente vedi parte di un frame e parte di un altro a nello stesso momento.

frame rate vrr

Con l’HDMI VRR questo problema verrà eliminato. Infatti, la sorgente video invierà un singolo frame quando ha terminato il rendering, invece di inviarne solo una parte e in questo modo, l’esperienza di gioco risulterà più fluida.

Enhanced Audio Return Channel (eARC)

Grazie a questa tecnologia si ottimizza l’audio che arriva da una sorgente esterna come un decoder, attraverso il televisore a un ricevitore audio/video o una sound bar

In poche parole, si potrebbe avere un decoder o il PC collegato alla TV tramite cavo HDMI 2.1, quindi la TV collegata ad un ricevitore Audio/Video oppure ad una soundbar con un altro cavo HDMI.

Trasporto rapido dei frame (QFT)

Un altro vantaggio del nuovo HDMI 2.1, che sicuramente piacerà ai giocatori è la tecnologia QFT che riduce, ma non elimina, quello che viene comunemente chiamato “input lag” (il ritardo tra quando si preme un pulsante sul controller o la tastiera e la risposta nel gioco). Il QFT riduce il ritardo nell’invio del video attivo attraverso il cavo HDMI.

Cambio rapido dei supporti (QMS)

Con la tecnologia QMS si potrà dire addio alla schermata nera che compare brevemente quando si passa da un ingresso video all’altro su una TV, come ad esempio quando si passa dal decoder alla console di gioco. La schermata nera si verifica in genere se la frequenza di aggiornamento è diversa tra le varie sorgenti video, ma grazie al QMS, mediante un uso intelligente del VRR, verrò trasferito il video senza interruzioni da una sorgente all’altra.

Modalità automatica a bassa latenza (ALLM)

I televisori di ultima generazione, solitamente includono una modalità di gioco che disattiva alcune funzionalità in modo da ottenere una latenza inferiore per garantire un gameplay più reattivo. Con la tecnologia ALLM viene migliorato ulteriormente questo aspetto, consentendo ai dispositivi di abilitare automaticamente la modalità di gioco. ALLM disabilita automaticamente la modalità di gioco quando non è più necessaria.

Come identificare un dispositivo HDMI 2.1: è complicato

Naturalmente, i dispositivi che supportano la tecnologia HDMI 2.1, lo segnaleranno tra i vari dettagli del prodotto, dove vengono specificate le connessioni di ingresso e uscita. Però, come accennato nelle righe precedenti, solo perché un dispositivo ha una porta HDMI 2.1 non è detto che supporti tutte le funzionalità che ti abbiamo indicato.

Per il consumatore questo può essere un problema, quindi deve stare attento nella scelta del televisore nuovo. Infatti, un dispositivo può supportarne solo una delle funzionalità ed essere comunque classificato come dispositivo HDMI 2.1. Consigliamo quindi di verificare bene quali funzioni specifiche per HDMI 2.1 sono supportate. Poi, bisogna naturalmente sapere che per godere delle migliorie offerte da questo nuovo standard, sia la sorgente che il televisore devono supportare una determinata funzione HDMI 2.1.

Come identificare un cavo HDMI ad altissima velocità

Una cosa da sapere se si è acquistato un apparecchio HDMI 2.1 è che richiede anche un nuovo cavo di categoria 3, che viene commercializzato come cavo HDMI Ultra High Speed e che supporta 48 Gbps di larghezza di banda.

cavo hdmi 2.1

Un dispositivo HDMI 2.1, però, può funzionare anche con un vecchio cavo di categoria 2 da 18 Gbps, anche se non supporterà tutte le funzionalità dell’ HDMI 2.1, in particolare non funzionerà il 4K a 120 fps.

Bisogna fare attenzione a non confondere i cavi HDMI Ultra High Speed ​​con i cavi HDMI Premium High Speed, perché questi ultimi sono cavi di categoria 2 sottoposti al programma di certificazione opzionale HDMI per garantire il supporto per 4K60.

Si deve tenere presente anche che, un cavo HDMI non verrà mai pubblicizzato con il numero di versione dell’ HDMI perché la licenza HDMI lo vieta. Quindi per il cavo che supporti HDMI 2.1, bisogna cercare il nome “Ultra High Speed ​​HDMI” sulla confezione.

Leggi Anche: OLED o QLED: Quale tv comprare

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.