Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Computer » Evitare il surriscaldamento dei dispositivi

Evitare il surriscaldamento dei dispositivi

In questo articolo spieghiamo come come evitare il surriscaldamento del tuo PC, smartphone e dei vari dispositivi che durante le stagioni calde possono rovinarsi.

Quando arrivano le ondate di caldo, non solo persone (e animali) iniziano a soffrire dell’afa, ma anche tutti i nostri dispositivi elettronici possono risentire del clima troppo caldo. I componenti interni dei vari smartphone, computer o tablet non sopportano le alte temperature e potrebbero iniziare a dare problemi. Attenzione però, non è solo il clima che può causare il surriscaldamento dei dispositivi, anche malware come i cryptominer possono sovraccaricare il processore, facendo impennare la temperatura interna.

evitare che il dispositivo scaldi troppo

Per questo nuovo tutorial, abbiamo deciso di indicarvi come mantenere tutti i dispositivi in perfetta forma, con alcuni consigli essenziali per proteggere dal caldo il computer, lo smartphone e il tablet.

I problemi del surriscaldamento dei dispositivi

Quando lo smartphone si scalda troppo, la prima preoccupazione è magari quella di scottarti utilizzandolo, ma il problema più grave a cui dovresti pensare è che a lungo andare, il surriscaldamento può danneggiare il dispositivo. Questo perché, quando lo smartphone si surriscalda, i suoi componenti interni non funzioneranno più correttamente e lo smartphone o il tablet si spengono o possono avere dei crash improvvisi. Il surriscaldamento avrà effetti negativi anche sulla durata della batteria, che tenderà a scaricarsi molto più velocemente del normale.

Lo stesso discorso fatto per i dispositivi mobili valgono anche per i computer portatili e altri dispositivi alimentati a batteria, perché il calore eccessivo può ridurre la durata complessiva della batteria.

Mantenere lo smartphone fresco

Come avrai notato, il surriscaldamento dello smartphone non è una cosa insolita e in alcuni casi non è neanche particolarmente negativo. Devi sapere che il processore all’interno del dispositivo genera calore durante il funzionamento e più l’utilizzo è estremo, tanto più il calore sarà maggiore. Potrebbe essere leggermente caldo al tatto quando stai navigando su Facebook, ma il calore può aumentare drasticamente se stai guardando un film in streaming o se stai giocando ad un videogioco 3D particolarmente pesante per il processore.

Ci sono molte cose che puoi fare fare per abbassare la temperatura di un dispositivo e la più semplice è quella di rimuovere la custodia del telefonino se ne stai usando una. E’ vero che la cover protegge il dispositivo da eventuali cadute, ma quando stai spremendo lo smartphone giocando o guardando un film, avere la custodia sul telefonino è un po’ come se tu indossassi un maglione di lana ad agosto.

smartphone troppo caldo

Evita di lasciare il telefono al sole o dentro la macchina calda. Se usi lo smartphone come navigatore, cerca di posizionarlo in modo che non prenda la luce diretta del sole.

Se noti che il tuo dispositivo è già caldo al tatto, cerca di non usarlo per un po’, questo abbasserà la temperatura del processore. Anche spostarsi in una stanza più fresca può aiutare, così come spegnere il telefono per qualche minuto. NON METTERE MAI il dispositivo in frigorifero o congelatore, perché il cambiamento repentino della temperatura potrebbe danneggiarlo irreparabilmente.

Un operazione che puoi fare per abbassare la temperatura ed evitare il surriscaldamento del dispositivo, è quella di ridurre la luminosità e disabilitare tutte le app in background di cui non hai bisogno. Gli smartphone possono aiutarti in questa operazione mostrandoti quali delle tue app sta utilizzando la maggior parte delle risorse o hanno il maggiore impatto sulla batteria. Se hai un dispositivo iOS, vai su Impostazioni > Batteria per vedere le app incriminate. Sfortunatamente, la pagina delle impostazioni di iOS non ci dice la temperatura attuale della batteria.

Se hai uno smartphone Android, invece, puoi scaricare AIDA64 da Google Play Store, una utilissima App che può dirti quasi tutto ciò che sta succedendo all’interno del tuo telefonino, compresa la temperatura del processore.

Evitare il surriscaldamento del tablet

I tablet sono praticamente dei grandi smartphone, quindi hanno gli stessi problemi che abbiamo evidenziato per i telefoni. Alcuni tablet, come ad esempio gli iPad di Apple, ti avvisano se si stanno surriscaldando così che puoi farlo raffreddare prima di utilizzarlo in modo errato.

Le soluzioni per prevenire il surriscaldamento dei tablet, sono le stesse che ti abbiamo consigliato per lo smartphone (rimuovere la custodia, evitare che il processore si sovraccarichi con giochi e app troppo pesanti). Per utilizzarlo evita di posizionare il tablet sulle gambe, usalo su un tavolino fresco o su un supporto che consente all’aria di circolare e raffreddare il tablet, in questo modo puoi evitare il surriscaldamento del dispositivo.

raffreddare tablet e computer

Volendo potresti acquistare e utilizzare un piano di raffreddamento per tablet e notebook, che oltre a poterli regolare in altezza, permettono di impostare anche la velocità e la temperatura delle ventole. Cliccando su questo link di Amazon.it, puoi trovarne diversi a partire da circa 20,00 euro.

Se il computer si scalda troppo

Anche il computer può surriscaldarsi molto, ed è per questo motivo che i componenti interni come la CPU (il processore) e la scheda grafica, montano delle ventole integrate in grado di raffreddarli. Alcuni PC di ultima generazione hanno anche delle ulteriori ventole installate nel case proprio per cercare di abbassare la temperatura interna.

Non è sempre facile capire quando un PC si surriscalda, ma se inizi a sentire il rumore delle ventole sempre più forte, è molto probabile che la temperatura stia salendo. Ultimamente, però, ai computer possono essere installati dei sensori che ti permettono di controllare se il tuo sistema si sta surriscaldando. Alcuni software come HWMonitor (che puoi scaricare dal sito ufficiale) può leggere i sensori e mostrarti i dati della temperatura corrente e massima all’interno del computer. Se vedi che la temperatura sale oltre i 60 °C, allora forse è il caso di fare qualche cosa.

Innanzitutto, assicurati che tutte le ventole del computer funzionino correttamente e che le lame delle ventole e i fori di ventilazione sul retro del PC non siano ostruiti da polvere e sporcizia. Puoi utilizzare una bomboletta di aria compressa o un aspirapolvere con un calzino sopra l’ugello per rimuovere lo sporco. Controlla anche che ci sia abbastanza spazio tra il computer e qualche ostacolo per espulsione di aria calda.

se il pc si scalda

Se il tuo computer non ha una ventola di raffreddamento, dovresti acquistarne e installarne una. I prezzi sono veramente bassi, infatti partono da circa 5,00 euro (cliccando qui trovi le migliori su Amazon.it), ma tieni presente che le ventole sono di diverse dimensioni, quindi controlla i fori sul retro del PC e assicurati di acquistare il il giusto. L’installazione è molto semplice, devi solo avvitarla in posizione sul retro del case e collegare l’alimentazione.

Non ti consigliamo assolutamente di tenere il case senza il pannello laterale per far circolare più aria, perché se da una parte potresti raggiungere quasi lo stesso risultato dell’installazione della ventola, dall’altro finiresti per far riempire il computer di polvere e sporco. Sicuramente l’installazione di una ventola fornirà un raffreddamento migliore e eviterà questi problemi.

Leggi Anche: I 3 migliori supporti per computer portatile per lavorare meglio da casa

Leggi Anche: Come aumentare la durata della batteria dello smartphone

10%
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.
[Voti: 9   Media: 4.7/5]