Cosa significa PP nella raccolta differenziata

La raccolta differenziata dei rifiuti, è costituita da una serie di codici di riciclaggio. Questi simboli (lettere e numeri), servono per facilitare il riconoscimento del tipo di materiale che compone l’oggetto che si intende riciclare.

Abbiamo aperto questa breve ma doverosa introduzione, perché in questo nuovo articolo, parliamo di un materiale molto diffuso nelle nostre case e identificato con il codice PP.

Sapete cosa significa PP nella raccolta differenziata? Cos’è e dove si getta il PP? Semplice, continuate a leggere le righe che seguono, perché troverete le risposte a queste vostre domande.

Significato PP – raccolta differenziata –

La sigla PP nel riciclaggio dei rifiuti, indica il Polipropilene o Moplen, un tipo di plastica che appartiene alla categoria delle termoplastiche.

Il Polipropilene (PP) può essere indicato anche con il numero 5, che si trova racchiuso al centro di un triangolo (riciclo delle materie plastiche) e viene riportato sui vari oggetti e/o confezioni.

simboli raccolta differenziata pp

Questo materiale è utilizzato per la realizzazione di moltissimi prodotti come recipienti, flaconi per detersivi, giocattoli, articoli d’arredamento, tappi di bottiglie dell’ acqua o quelli del latte, ecc.

La lista degli oggetti che si ottengono da questo materiale termoplastico, potrebbe diventare interminabile, quindi non dilunghiamoci troppo.

Una caratteristica molto preziosa che possiede il Polipropilene, è che in fase di riciclaggio subisce pochissimi cambiamenti e si può rilavorare e riciclare fino a 3 volte.

Dove si getta il PP

Il PP generalmente, si deve gettare nel cassonetto della plastica, per capirci quello di colore blu. Ci sono alcune Regioni, dove per la raccolta della plastica, si sceglie di riciclare solo il PET (Polietilene tereftalato o arnite), in questo caso, il nostro consiglio è di non mischiare il PP al PET, ma effettuare una raccolta separata dei due materiali.

Prima di gettare gli oggetti in Polipropilene bisogna separarli per colore, perché in questo modo durante la fase di riciclaggio, gli “addetti al lavoro” non correranno il rischio di ottenere delle imperfezioni estetiche, inoltre, per ridurre il volume degli oggetti, ricordate sempre di pressarli con un po’ di forza.

buttare pp

Curiosità

Il riciclo del PP permette di ottenere diversi oggetti “nuovi”. Per farvi un’idea, gli articoli che si possono ricavare dal polipropilene sono i seguenti:

  • Tappeti
  • Nastri
  • Corde
  • Fogli per imballaggi
  • Casse e cassette per bottiglie
  • Scocche di batterie
  • Tubi di drenaggio
  • Componenti per l’industria automobilistica e molti altri ancora.

Ora conoscete il significato e qualcosa in più, sul PP nella raccolta differenziata!

Leggi Anche: Raccolta differenziata: l’alluminio dove va?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.