Cosa fare quando si decide di avere un figlio

restare incinta

La gravidanza è un momento magico per ogni donna e deve essere affrontato con consapevolezza, conducendo uno stile di vita sano.

Il sogno di ogni donna è quello di avere un figlio che desidera crescere col proprio compagno, ma sono tante le ansie e le paure e ci si domanda come muoversi per affrontare al meglio questa fase così importante della vita.

Quando decidete di avere un figlio, è necessario controllare il vostro stato di salute, per non compromettere la futura gravidanza che vi attende, rischiando così un aborto spontaneo o problemi di salute alla nuova vita che si formerà.

Quali esami fare prima di intraprendere un percorso riproduttivo?

Quando si decide di avere un figlio, è bene rivolgersi al proprio medico curante che saprà indicarvi quali esami al sangue effettuare per scongiurare la presenza di infezioni.

Ecco gli esami preconcezionali da fare:

  • Esami al sangue per costatare la presenza di infezioni come l’HIV, l’epatite B e C, la toxoplasmosi, la rosolia e il citomegalovius;
  • Un emocromo completo per conoscere i livelli ematici del sangue;
  • Il tampone cervico-vaginale;
  • Il pap test;
  • L’ecografia mammaria;

Avuto l’esito di tutti questi esami, il medico deciderà se sarà necessaria una cura.

Quali cure fare:

  1. Nel caso di infezioni vaginali, come la candidosi, prescriverà delle creme specifiche accompagnate a farmaci, che di solito dovranno essere presi anche dal partner.
  2. Per quanto riguarda gli esami del sangue, potrebbe presentarsi una carenza vitaminica o un’anemia che si può risolvere con la somministrazione di vitamine del gruppo B, ferro e minerali.
  3. Indipendentemente dai valori ematici, tutte le donne che intendono intraprendere il percorso preparatorio per future mamme, devono assumere acido folico, chiamato anche folina o vitamina B9, che previene l’insorgenza di gravi danni al feto e mantiene in salute la futura mamma. Questa vitamina va somministrata molto tempo prima dell’inizio di una gravidanza e per tutto il periodo dei 9 mesi; qualora la donna avesse un’anemia importante è bene non sospendere il trattamento e continuarlo anche durante l’ allattamento.
  4. Se si sta effettuando una terapia particolare, fate attenzione se questa potrebbe compromettere la possibilità di concepimento.

Molto spesso, la donna teme di ingrassare troppo durante la gravidanza e si domanda come comportarsi per rimanere snella e non prendere troppo peso, ma si è chiesta se essere troppo magra è comunque dannoso e se l’apporto giornaliero del cibo è sufficiente?

Ecco lo stile di vita da condurre:

  • Fare esercizio fisico è sempre importante e specialmente se si ha in mente di avere un figlio, è bene che il corpo sia in forma e abbastanza forte per affrontare una gravidanza e in particolare il parto. Correte all’aria aperta per sentirvi attive, ma anche per combattere ansia e stress.
  • L’alimentazione è fondamentale per essere in buona salute e se desiderate perdere i chili di troppo o addirittura siete in sovrappeso, iniziate una dieta sana ed equilibrata, facendovi aiutate da un medico esperto in alimentazione. La stessa cosa vale per chi è troppo magra, perché ci potrebbero essere, anche in questo caso, dei problemi metabolici e non assimilando bene tutti i nutrienti, ne risentirà anche lo sviluppo fisico del futuro bambino che dovrà crescere dentro di voi.
  • Se desidera restare incinta, è necessario che abbiate almeno 3 rapporti settimanali col vostro partner. Le probabilità di concepimento aumentano, specie se si calcolano i giorni fertili della donna che sono intorno al quindicesimo giorno dall’ultima mestruazione e durano in tutto circa 3 giorni.

Cibi da assumere in quantità

  • Arricchite la vostra alimentazione di tanta frutta fresca di stagione, per non rischiare delle carenze vitaminiche. Arance, mele e pere e tanta frutta che vi propone la stagione, ma anche uva in piccole quantità,  senza mai eccedere e ben lavata. Non saltate mai i pasti e mangiate la frutta durante gli spuntini. Se soffrite di stipsi, preferite susine e fichi.
  • Non è vero che in gravidanza non si può mangiare la verdura. Se è sporca si rischia di contrarre la toxoplasmosi e quindi, indossando dei guanti, lavatela abbondantemente sotto l’acqua corrente e poi lasciatela riposare in una scodella con dell’acqua a cui avete aggiunto un cucchiaio di bicarbonato. Risciacquatela ancora e mangiatela cruda o cotta.
  • Specie se siete anemici, non deve mancare la carne rossa che deve essere alternata con le carni bianche. Va bene mangiarne almeno 3 volte la settimana e nei giorni restanti il pesce azzurro ricco di Omega3, per lo sviluppo cerebrale del bambino.

Con questi sani consigli e facendo molta attenzione al vostro stile di vita, vedrete che affronterete una gravidanza meravigliosa e in salute.

Offerta
CAM Il mondo del bambino art.784015/565 Sistema modulare Combi Tris, Blu/Latte
  • Made in italy, sistema brevettato, multifunzionale
  • Età di utilizzo: 0-36 mesi
  • Materiali completamente atossici (EN 71) ed esenti...

Leggi Anche: Come organizzare la giornata di una mamma tra la cura del bambino e della casa

Ultimo aggiornamento 2017-09-22 at 09:33 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here