Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Web » Come usare il browser Tor

Come usare il browser Tor

Ti trovi in una zona dove sono state applicate restrizioni alla navigazione o, più semplicemente vuoi navigare sul web senza far sapere la tua posizione e quindi rendere identificabile il tuo operato? Vuoi visualizzare dei siti web oscurati? Il metodo per fare tutto questo c’è. Si tratta di utilizzare strumenti come VPN che permettono di accedere al web aperto. Uno di metodi più facili per fare questo è usare il browser Tor.

come usare tor browser

In questo articolo vediamo insieme come usare il browser Tor Browser e Snowflake per aggirare la censura ed entrare nel web libero.

Che cos’è e come funziona il browser Tor

Tor è un browser che utilizza un insieme di nodi chiamati relè, al fine di mascherare la tua identità quando provi a visualizzare un qualsiasi sito web. Questi nodi permettono di mantenere privati i dati dai siti web e dal provider di servizi internet (ISP). Devi sapere infatti che quando ti connetti ad internet viene localizzata la posizione da cui ti connetti e persino l’indirizzo dal quale lo fa (indirizzo IP). A seconda del tipo di connessione l’indirizzo IP può essere statico (non cambiare mai) o dinamico (cambia, ad esempio, ogni volta che riavvii il modem). Anche se l’indirizzo IP è dinamico è comunque localizzato e circoscritto in una specifica zona.

Il funzionamento di Tor è piuttosto “semplice”. Ogni volta che ti connetti ad un sito web Tor fa “rimbalzare” la chiamata (attraverso i nodi) facendo finta che questi provenga da località diverse e più disparate.

In questo esempio abbiamo provato a collegarci al sito duckduckgo.com provando ad usare il browser Tor. Come puoi vedere sembra che la richiesta di apertura del sito web arrivi dall’Ungheria poi dalla Germania ed infine dalla Svizzera. Insomma, illocalizzabile!

nascondere la posizione e l'indirizzo ip con tor browser

Per mantenere al sicuro l’identità di chi lo usa Tor non memorizza la cronologia e i cookie che sono limitati ad una sola sessione. Questo significa che quando chiudi la finestra del browser le preferenze dei siti web che hai impostato vengono eliminate.

Un altro elemento interessante di Tor è che ti permette di utilizzare i servizi onion che servono a nascondere l’identità del sito agli ISP.

Cosa sono i servizi onion

Sicuramente in numerose pellicole cinematografiche hai sentito parlare del Deep Web e Deep Web ovvero i servizi nascosti. I siti web “oscuri” non sono accessibili dai normali browser ma solo da una rete come quella di Tor. Il nome onion deriva dal fatto che questi siti web fanno campo allo pseudo-dominio di primo livello .onion.

Questi siti web non sono raggiungibili dalla rete normale ma solo appunto previa connessione con un browser come Tor.

Come sfruttare Tor Bridges per nascondere l’identità

Se abbiamo detto che le funzionalità di Tor ti permettono di nascondere le tue tracce su Internet, per anonimizzare l’indirizzo IP devi abilitare i Tor Bridge. Una volta attivati avrai quello che abbiamo visto in precedenza: un rimbalzo di IP.

Questo serve perché se cerchi di connetterti ad un sito web bloccato per una data localizzazione IP, senza Tor Bridges non puoi farlo.

Ecco come abilitare Bridges:

  • Apri il browser Tor sul tuo computer;
  • Vai a Impostazioni > Tor;
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Bridge e seleziona l’opzione Usa un bridge;
  • Ora hai alcune opzioni da scegliere su come usare un bridge. Il modo più semplice è fare clic su Seleziona un bridge incorporato e selezionare una delle opzioni proposte;
  • Un’altra opzione è fare clic sull’opzione Richiedi un nuovo bridge da torproject.org e connettersi a uno di quelli proposti;
  • In alternativa, puoi visitare il sito Bridges per ottenere manualmente un ponte. Una volta ottenuto un bridge, è possibile incollarlo nella sezione provide a bridge;

Che cos’è e come funziona Snowflake

Se non hai possibilità di installare Tor puoi contare su Snowflake, uno strumento di elusione della censura che utilizza un protocollo di comunicazione chiamato WebRTC grazie al quale puoi connetterti ai proxy e visualizzare i siti web.

Nel momento in cui usi Snowflake se un proxy si interrompe per bloccarti la connessione, l’estensione in automatico di connette ad un altro proxy.

a cosa serve snowflake

Come usare Snowflake per aiutare gli altri

Se ti trovi in un paese dove il web non è censurato, con l’Italia, quello che puoi fare è installare questa estensione per Chrome e Firefox al fine di aiutare gli altri offrendo “il tuo ponte”.

Una volta installata abilitarla e attivarla è semplice cliccando su Enable.

Leggi Anche: Miglior Browser per internet

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.