Siete Qui: eComesifa.it » Scuola » Come studiare bene

Come studiare bene

Se vuoi studiare bene la prima cosa da fare è quella di applicarti in maniera intelligente, se devi preparare un esame non è consigliabile rimanere in piedi tutta la notte ma occorre invece prepararsi in tempi appropriati.

come studiare bene

Per prepararsi occorrono alcuni trucchi e bisogna conoscere le proprie attitudini personali facendo leva su queste. L’apprendimento è strettamente connesso all’impegno immesso, ma dipende anche dall’ambiente e dalle condizione in cui decidi di studiare.

Ci sono poi delle misure generali che puoi adottare per sviluppare una migliore concentrazione.

Studiare bene: Preparare mente e corpo

Se vuoi sviluppare la tua concentrazione devi aiutarla attraverso il perseguimento di un equilibrio generale.

Un approccio olistico. La parola olismo significa letteralmente: “tutto”, quindi dovrai agire sulla tua idratazione, sull’alimentazione e sull’armonia sonno/veglia.

Idratazione

Per idratare il tuo corpo devi assumere molta acqua anche durante le fasi di studio.

Se tieni a portata di mano un bicchiere d’acqua durante queste fasi, andrai a contribuire alla tua concentrazione. L’idratazione aiuta la memoria.

Magiare nel modo giusto

Un alimentazione ben bilanciata è importante tanto quanto una corretta assunzione di acqua.

Trattando bene il tuo corpo, ti troverai già molto avanti sulla strada della disciplina della tua mente.

Nell’alimentazione che seguirai tieni presente che ci sono cibi che aiutano a migliorare in modo considerevole l’attenzione e il benessere del corpo in generale.

Ci sono diversi studi che dimostrano come i cibi che hanno un alto contenuto di carboidrati e fibre, e che prevedono una lenta digestione, siano da ritenersi ottimi da assumere la mattina prima di un esame.

Se stai pensando a qualche tempo prima del giorno dell’esame ebbene in questo caso potrai assumere nelle due settimane precedenti alla tua prova da sostenere, molta frutta e diverse verdure affinché tu riesca a mantenere (integrando questo genere di alimenti) un equilibrio nutrizionale che ti sarà utile per allenare la concentrazione. Dovrai includere nella tua dieta anche cibi molto nutritivi, quali mandorle e mirtilli.

Attenzione all’apparato circolatorio

L’apparato circolatorio controlla il cuore e la circolazione del sangue. Se vuoi studiare in maniera corretta il cervello dovrà essere irrorato nel modo più consono dal flusso sanguigno.

apparato circolatorio

Diversi studi hanno notato che andando a stimolare per un tempo di 20 minuti l’apparato circolatorio, si può migliorare la memoria. Tieni presente che non hai obblighi specifici, c’è chi stimola la circolazione allenandosi, magari correndo ma se non vuoi o non ti riesce di far questo puoi ballare ascoltando la musica che preferisci.

Queste pause per così dire sono molto utili a focalizzarti prima di ripartire nello studio.

Uno dei più classici errori commessi da chi studia è quello di protrarre il tempo della concentrazione, questo genera ansia e stress, e per giunta spesso la fa anche perdere la concentrazione, occorre invece ritagliarsi degli spazi per se, per poi ripartire con una carica acquisita.

L’obiettivo che ti devi porre è quello di aumentare la frequenza cardiaca. Una volta che questa salirà, dovrai fare lo sforzo di muoverti per altri 20 minuti.

Regola il tuo sonno

Un sonno ben regolato è indispensabili e non solo per aiutare la tua concentrazione.

Dormire non significa solo dormire complessivamente per 7/8 ore, ma significa anche dormire queste ore di fila, profondamente, senza risvegli notturni.

Al contrario se andrai a privarti del sonno lo studio lo vivrai come un lavoro consuetudinario e quindi interverranno la noia ma anche lo stress e la frustrazione.

L’assimilazione delle nozioni utili agli esami ma più in generale alla tua formazione culturale, richiedono una bella dormita, senza quest’ultima è molto più complesso apprendere ciò che devi ricordare ed elaborare.

Il sonno come tutte le altre pratiche necessarie della vita, dovrebbe essere naturale, ma gli stress e le ansie lo condizionano.

In questo caso fai un programma, tenendo presenti i punti precedenti, e dopo aver stabilito quando è il momento migliore per studiare, cerca di farlo con la massima concentrazione e con il massimo dell’impegno, investendo nello studio buona parte delle tue giornate, non ridurre il tempo all’ultimo secondo.

Studiare è comprendere

Lo studio è comprensione, e la comprensione va allenata. Cosa significa?

studiare per interrogazione

Quando studi non solo non devi avere distrazioni (come ad esempio avere lo smartphone vicino), se senti calare l’attenzione prenditi una pausa, rientra tra i modi per proseguire nella comprensione di ciò che stai studiando, spesso gli studenti tendono a ripetete a memoria gli argomenti che pensano di aver studiato e sui quali si sentono sicuri, dando per scontato che saranno questi gli argomenti sui quali verranno interrogati.

Tale metodo seleziona, divide lo studio, invece la comprensione fornisce il quadro d’insieme nel quale sarai te a fornire risposte idonee, derivanti dall’approfondimento e dalla costante memorizzazione dei concetti.

Creare collegamenti

Se vuoi studiare bene la creazione di collegamenti aiuta moltissimo.

Fare correlazioni tra argomenti (al fine di apprendere e approfondire, fissando un metodo di studio) non è sempre facile, ma con l’esercizio puoi imparare a farlo e ad usufruite di tale tecnica nel tempo.

Leggi Anche: Come studiare velocemente

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.