Siete Qui: eComesifa.it » Sport » Come si gioca a Padel: regole e occorrente

Come si gioca a Padel: regole e occorrente

Sapere le regole e giocare a Padel significa praticare uno sport che ogni giorno registra sempre più consensi tra le persone affermandosi sempre di più.

Si tratta di uno sport divertente che rappresenta anche un ottimo metodo fisico per effettuare esercizi andando a muovere tutti i muscoli del corpo. Se vuoi sapere come si gioca a Padel sei nel posto giusto, a seguire ti mostreremo le regole del gioco ed i consigli indispensabili per partire al meglio e iniziare a conoscere questa disciplina sportiva.

regole del padel

Come equipaggiarsi per giocare a Padel

Come per altri sport, anche per quanto riguarda il Padel per praticarlo occorre stare in abiti confortevoli e pratici oltre che capaci di garantire la sicurezza personale.

Ecco cosa ti occorre per giocare a Padel:

  • scarpe adatte
  • una racchetta idonea

In commercio si trovano capi di abbigliamento sportivo che ti permettono di giocare in sicurezza e comodità.

La racchetta che dovrai scegliere non è una semplice racchetta, in commercio ne troverai di diversi tipi dedicati esclusivamente a questo gioco.

Se sei un principiante opterai per una racchetta da padel che va dai 50€ per arrivare massimo ad 80€.

Invece le racchette che superano la soglia dei 100€ sono quelle pensate e progettate per giocatori non neofiti.

Le scarpe non devono costarti cifre esorbitanti, l’unico elemento importante è la suola, questa deve essere adatta al pavimento dove si gioca a Padel.

Come allenarsi per giocare a padel

L’allenamento può essere svolto in solitudine oppure scegliendo un istruttrice o un istruttore.

Molti pensano che occorra necessariamente essere in coppia per imparare a giocare a Padel, ma questo è un falso mito. 

e ti alleni da solo potrai agire su:

  • movimenti,
  • colpi,
  • cambi di braccio dalla destra alla sinistra,
  • direzione dei tiri di palla,
  • ed infine potrai imparare la tecnica in modo rapido.
racchetta per il padel

Ovviamente imparare una tecnica di gioco richiede impegno, sia che te decida di effettuare i tuoi allenamenti in solitudine, sia che vorrai svolgerli in coppia.

Chi inizia a giocare potrebbe stancarsi dopo poco tempo, non è raro che chi giochi da poco si stanchi di questo sport alle prime difficoltà, occorre quindi evitare di abbandonare visto che si tratta di un attività che fa bene al corpo allenandolo al meglio.

Ovviamente se decidi di allenarti in questo sport anche la struttura nella quale effettuerai i tuoi esercizi dovrà essere adeguata.   

È meglio praticare il Padel in un impianto sportivo a norma, funzionale e ben realizzato.

Tutte le regole del padel da conoscere

Sono diverse le regole che dovrai rispettare per giocare a Padel, intanto devi conoscere il numero dei giocatori che potrebbe stupirti se pensi che questo sport sia destinato ai singoli.

Il Padel è infatti uno sport di squadra dove per giocare secondo le regole dovrai avere un partner di gioco.   

Le palline da impiegare quando la partita è regolamentare, sono tre, mentre la racchetta avrà forma e dimensioni previste dalla norma.

Non dimenticare che se giochi una partita (ma in generale è meglio farlo sempre) usa il laccio che si trova sul manico della racchetta, questo ti eviterà eventuali incidenti sgradevoli.

Fin qui abbiamo visto alcune regole generali, a seguire vogliamo osservare il punteggio, la posizione in campo e altre buone norme da rispettare e conoscere.

Il punteggio del Padel è lo stesso del sistema di punteggio del Tennis, le partite prevedono 3 set e il gioco segue il punteggio di: 15, 30, 40, Vantaggi e/o Pari.

Ogni 3 giochi si effettua il cambio di campo.

gioco del padel

La posizione in campo prevede che la palla può essere colpita indeterminatamente da qualunque giocatore in ogni area del campo questa regola fa decadere (ma solo parzialmente come vedremo a seguire) la “metà campo avversaria” che invece sussiste in altri sport come noto.

In questo gioco per considerare la palla “buona” questa deve aver toccato prima terra rimbalzando e poi (quindi solo in un secondo momento) può colpire reti o muri.

Mentre si sta giocando per ottenere un punto, la palla può colpire reti o muri e chi gioca può colpire la palla con o senza un rimbalzo antecedente ma con avvalendosi di un solo rimbalzo per colpirla.

In caso di recupero fuori campo qualora l’avversario colpisse la palla con forza e rimbalzando sul campo uscisse fuori, il punto è assegnato al giocatore che ha attuato il colpo.

Si ha facoltà di uscire dal campo e rimettere la palla in gioco ma solo dopo il secondo rimbalzo.

Per quel che riguarda i recuperi nel campo avversario se a seguito del rimbalzo palla quest’ultima va a toccare le pareti o la rete ritornando nel campo avversario il punto va al giocatore che ha colpito la palla.

Ma in tale circostanza è possibile però recuperare il punto direttamente nel campo avversario.

Infine non possiamo dimenticare la regola sul fallo di rete. Se si tocca la rete con la racchetta, con qualunque parte del corpo o con i propri indumenti dopo aver compito la palla il punto va all’avversario.

Leggi Anche: Come alleviare il dolore muscolare dopo lo sport

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.