Come si fa il burro in casa

burro fatto in casa

ll burro è un ingrediente molto apprezzato in cucina per la preparazione di piatti salati, ma anche di tantissimi dolci, ma quante volte ci capita di averne bisogno e all’ultimo minuto ci accorgiamo che abbiamo scordato di acquistarlo.

Per avere un ingrediente sempre pronto all’uso e genuino come piace a noi, perché non fare il burro direttamente in casa?

Prima di cimentarci nella preparazione del burro fatto in casa, dobbiamo intanto sapere che si tratta di un derivato del latte vaccino o del siero che si ottiene dalla trasformazione della panna in globuli di grasso ricoperti da una membrana.

Per produrre il burro occorre rompere questa membrana, prelevare il composto che fuoriesce e trasferirlo in un macchinario che ha il compito di creare un urto tra le particelle di grasso ad una temperatura bassa. Spiegare come fare il burro è più difficile che farlo, perché in realtà il burro si può preparare in casa senza alcuna difficoltà.

In questa guida, desideriamo indirizzarvi verso la preparazione del burro fatto in casa, e se siete degli amanti degli alimenti genuini, seguite tutti i nostri passaggi.

Per la preparazione del burro occorre acquistare della panna fresca ed è importante essere informati sulla provenienza del prodotto che ne  garantisce la freschezza e in modo che non nuoccia alla salute.

Ingredienti:

  • 250 gr di panna fresca

Ecco il procedimento passo dopo passo per la preparazione del burro fatto in casa

  1. Con una planetaria, montate la panna fresca che avete tenuto in frigo fino all’ultimo momento. Potete utilizzare anche uno sbattitore elettrico.
  2. Continuate a montare la panna alla massima potenza fino a quando il siero si sarà separato dal grasso che avrà assunto una colorazione giallina.
  3. Trasferite la sostanza così ottenuta in un colino e lasciatela sgocciolare in un contenitore, recuperando il latticello che fuoriesce.
  4. Conservate il latticello coperto con una pellicola trasparente, in frigo anche fino a un paio di giorni, per essere utilizzato nella preparazione di dolci.
  5. Strizzate con le mani il burro ottenuto, per permettere la completa fuoriuscita del liquido, mettetelo in un contenitore che gli darà la forma desiderata e conservatelo in frigo fino a due mesi.

Con questo procedimento avete ottenuto circa 80 gr di burro e 130 gr di latticello.

Consigli:

  • Potete aggiungere al burro, al momento di conservarlo in frigo, un po’ di sale per dargli più sapore, poiché si presenta abbastanza neutro.
  • Il burro ben asciutto è importante per garantirgli una maggiore durata.
  • Se desiderate mantenere più a lungo il burro, congelatelo.
  • Il latticello utilizzato al posto del latte, rende i dolci più soffici e delicati.

Tag:, ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares