Siete Qui: eComesifa.it » Fai da te » Come scegliere una buona plastificatrice a freddo e a caldo

Come scegliere una buona plastificatrice a freddo e a caldo

Stai pensando di acquistare una plastificatrice a caldo o una plastificatrice a freddo ma non sai come scegliere il prodotto ideale per te? Oggi vogliamo parlarti di questo strumento versatile e molto utile sia per uso domestico sia per l’ufficio.

quale plastificatrice a freddo

Plastificare è semplicissimo bastano pochi minuti, per tale ragione le plastificatrici sono diventate uno strumento sempre più diffuso negli uffici ma non solo.

Questa guida ha il fine di aiutarti a capire le differenze tra i diversi modelli di plastificatrici che puoi trovare in commercio.

Le varie funzioni ed i possibili impieghi di questi strumenti da ufficio per riuscire ad effettuare una scelta oculata quando andrai ad acquistare la tua plastificatrice a caldo o la tua plastificatrice a freddo.

Come scegliere le migliori plastificatrici a caldo

Per prima cosa dovrai sapere cosa plastificare.

Molto dipende dalle esigenze personali o di lavoro che hai. Le plastificatrici a caldo generalmente vengono impiegate in ambito lavorativo.

Ma a seguire voglio comunque mostrarti una lista di oggetti che potrai comodamente plastificare anche fuori dal tuo ambiente lavorativo:

  • Foto e collage di foto
  • Calendari personalizzati
  • Biglietti di auguri e inviti
  • Disegni dei tuoi figli
  • Segnalibri fatti a mano e/o personalizzati
  • Tessere da portare con te nel portafoglio
  • Etichette da impiegare per i bagagli
  • Orari delle diverse attività
  • Ricette per la cucina

Invece per quanto riguarda i lavori di plastificazione che potrai effettuare in ufficio ecco una breve lista degli oggetti che potrai plastificare:

  • Presentazioni
  • Listini
  • Cataloghi
  • Depliant
  • Materiale promozionale
  • Badges e cartellini identificativi
  • Biglietti da visita
  • Rubriche del telefono
  • Tessere di vario genere.
plastificare segnalibri

Plastificare aiuta a preservare intatti per lungo tempo una serie di fogli, che siano essi documenti o meno.

Più alto sarà lo spessore della plastificazione maggiore risulterà la rigidità e la protezione dei fogli che hai trattato attraverso la tua plastificatrice.

Un consiglio.

Se desideri ottenere un maggiore spessore dovrai scegliere un modello di plastificatrice maggiormente prestante.

In aggiunta dovrai soppesare con molta attenzione taluni optional che risulteranno molto utili per migliorare l’utilizzo della tua plastificatrice.

Tra questi optional c’è l’anti inceppamento capace di evitare che le pouches si vadano ad incastrare all’interno della plastificatrice.

In commercio si possono trovare varie plastificatrici a caldo, il consiglio è quello di optare per marche che garantiscano una certa affidabilità.

Quando preferire la plastificatrice a freddo

Le plastificatrici a freddo impiegano del film plastico che ha una sola faccia adesiva ed il loro funzionamento prevede lo scorrere del foglio da plastificare tra due film adesivi e attraverso due o quattro rulli che vanno preventivamente regolati, c’è la possibilità di ottenere il foglio plastificato che esce direttamente dopo l’adesione dei due fogli adesivi su entrambe le facce del foglio di carta o cartoncino da plastificare.

Il risultato è ottimale e non presenta bolle d’’aria, ma anzi viene garantito nella stragrande maggioranza dei casi.

plastificatrice a freddo e a caldo

Puoi comprare una plastificatrice a freddo se ti preoccupa il processo che viene impiegato attraverso il riscaldamento, infatti plastificare a freddo significa che un documentoche può rischiare di danneggiarsi attraverso l’impiego del calore non subisce tale trattamento e anzi viene conservato intatto durante la plastificazione.

Questo strumento a freddo garantisce maggiore sicurezza rispetto alle plastificatrici a caldo ma di norma ha una durata minore in termini di tempo.

Come plastificare senza plastificatrice

Se ti stai chiedendo come poter plastificare disegni o documenti senza l’uso di una plastificatrice devi sapere che imparare a plastificare i disegni dei più piccoli, oppure un qualunque documento che intendi preservare dal tempo dall’usura, è davvero semplice.

Ma per quale ragione plastificare? Beh basta pensare a tutte le volte che osservando un disegno abbiamo pensato che fosse il caso di incorniciarlo senza poi avere ne tempo ne modo di farlo, in questi casi una plastificazione torna estremamente utile allo scopo.

Plastificare un disegno o una mappa o una decorazione su carta direttamente in casa, senza l’impiego di una plastificatrice è facile e anche molto veloce. Immagina di aver conservato per anni ed anni dei disegni di quando eri bambina, oppure quelle delle tue figlie, poterli plastificare e appendere significa dare una nuova vita ad un ricordo.

Ma cosa ti occorre per plastificare a mano? Ecco gli strumenti di cui devi dotarti:

  • Una custodia trasparente (quelle classiche portadocumenti) che non abbia i fori
  • Un ferro da stiro a vapore
  • Un panno di cotone (non occorre che sia nuovo)
  • Il tuo disegno
  • Delle forbici

Procedi come segue:

  1. Inserisci nella custodia di plastica il disegno o gli altri fogli che intendi plastificare
  2. A questo punto devi predisporre il documento/disegno al centro della custodia
  3. Posiziona il panno di cotone sulla custodia coprendola completamente
  4. Passa il ferro da stiro opportunamente riscaldato fino a quando la plastica non si indurisce e compatta

Infine devi tagliare i bordi con le forbici così da rifinire il tutto.

Leggi Anche: Candele profumate fai da te

28%
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.