Come rimuovere le macchie dai tappeti

smacchiare tappeto

Quando in casa si hanno dei tappetti, è molto importante mantenerli puliti. Come ben sapete, però, spesso le grandi attenzioni possono non essere sufficienti e una piccola distrazione, può causare un “dramma”.

Ebbene si, le macchie sui tappeti sono un vero e proprio dramma, ma non c’è bisogno di disperarsi, perché la soluzione esiste. E’ in questa nuova guida, che lo staff di ecomesifa.it, ha preparato per voi una lista di pratici ed efficaci consigli per rimuovere le terribili macchie dai vostri tappeti.

Non ci resta che scoprire, in dettaglio, cosa occorre e i nomi degli ingredienti dal potere smacchiante.

Smacchiatori per rimuovere le macchie dai tappeti

La birra

Si sa, la birra è buona da bere, ma forse non tutti sanno che è molto efficace per togliere le macchie di caffè, coca cola e tè. E’ necessario, versarne una generosa quantità direttamente sulla macchia e strofinare delicatamente con un soffice panno in cotone.

Nel caso in cui, il problema non scompaia immediatamente, lasciate prima asciugare e poi ripetete per 3 o 4 volte, fino a rimuovere completamente “il danno”.

L’aceto di vino bianco

E’ ottimo per disinfettare la casa e risulta essere anche un valido aiuto per la rimozione delle macchie dai tappeti.

Per trattare le macchie leggere, vi occorrono 100 ml di acqua e 3 cucchiai di aceto. Mescolare con un cucchiaio e applicare la soluzione sul tappeto. Quando il tessuto si è ben asciugato, aspirare con l’aspirapolvere.

Per trattare le macchie ostinate, miscelare un cucchiaio di amido di mais insieme a un cucchiaio abbondante di aceto. Spalmare questa “crema” sulla chiazza e lasciare agire e asciugare per 2 o 3 giorni. Trascorso il tempo, spazzolare con una spazzola per i vestiti e nel caso il problema non è scomparso, ripetere la procedura.

Per trattare le macchie di vernice, dovete preparare una soluzione con 3 cucchiai di aceto, 3 cucchiai di detersivo per il bucato e unire circa 250 ml di acqua. A questo punto, aiutandovi con una spugna, strofinare le macchie, lasciare agire per 1 minuto e poi sciacquare generosamente con acqua fredda.

Se dopo il trattamento notate ancora la presenza di fastidiosi aloni, ripetere per altre 3 o 4 volte fino alla perfetta eliminazione.

pulire i tappeti con aspirapolvere

Il sale

Il sale, è uno straordinario disinfettante naturale ed è particolarmente efficace per eliminare diversi tipi di macchie dai tappeti.

Per eliminare le macchie di vino rosso, per cominciare, bisogna versare un po’ di vino bianco, perché così facendo, diluite il colore scuro.

Immergere quindi una spugna in acqua fredda, strofinare in maniera energica e coprire la macchia con un’abbondante quantità di sale. Una volta che il tessuto risulti ben asciutto, rimuovere la “polvere salina”, spazzolando con una piccola spazzola dalle setole morbide.

Per le macchie oleose e le salse (ketchup, senape, maionese, ecc…), in una ciotola versare 1 cucchiaio di sale e aggiungere 5 cucchiai di alcool. Spazzolare con panno in cotone energicamente, seguendo la direzione dei peli (del tappeto), coprire l’alone con una buona quantità di sale e attendere 15 minuti. In seguito, rimuovere la “pasta smacchiante”, con uno spazzolino oppure utilizzare il classico aspirapolvere.

Il bicarbonato di sodio

Forse il prodotto più consigliato, perché assorbe con facilità la maggior parte delle macchie. E’ sufficiente cospargere la parte del tappeto “vittima” dell’incidente, con il bicarbonato, tamponare con un panno morbido, lasciare assorbire e in seguito, per eliminare i residui, spazzolare con uno spazzolino dalle setole morbide.

Avete visto, in caso il vostro tappeto si sia macchiato, “no panic”, ecco come rimuovere le macchie in modo naturale.

Leggi Anche: Come eliminare i cattivi odori dal tappeto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.