Come ricaricare velocemente lo smartphone

Ormai gli smartphone hanno la potenza di piccoli computer, scattano foto migliori di tante fotocamere economiche, fanno girare giochi con una grafica impressionante, permettono di tenerti in contatto con il mondo intero tra app e internet, eppure, come sapete, la batteria a stento arriva a fine giornata!

In questa nuova guida, vi daremo utili informazioni per trovare il caricabatterie veloce per smartphone più adatto alle vostre esigenze.

Come fare per ricaricare più velocemente la batteria del vostro telefono?

I caricatori per smartphone da qualche anno sono universali (finalmente) ma questo non significa che siano tutti uguali, tutt’altro.

Connettere lo smartphone al pc solo per ricaricarne la batteria è decisamente una brutta mossa, perché, come avrete sicuramente notato, le porte USB 2.0 erogano al massimo 2.5W di potenza mentre le USB 3 4.5W, mentre il caricatore da muro ne eroga molta di più e di conseguenza permette di caricare il telefono molto più velocemente.

Vari modelli di smartphone da un po’ supportano il fast charging che permette loro di assorbire fino a 15W e quindi ridurre drasticamente i tempi di ricarica della batteria.

Per sapere quali sono gli smartphone che supportano il fast charging basta andare nella pagina web di Qualcomm, non serve avere il processore del telefono di questo produttore ma basta il power system.

Il fatto che il vostro telefono supporti questa tecnologia non significa che a prescindere da tutto si ricarichi più velocemente, bisogna avere un caricatore adatto e generalmente quello che esce dalla confezione dei cellulari non è di questo tipo.

Ad esempio il modello G4 di LG viene consegnato con un caricatore da muro che non supporta il fast charging nonostante il cellulare lo sia!

Non serve comprare il caricatore della stessa marca del telefono, va benissimo anche di un’altra marca, l’importante è che non sia il classico caricatore cinese da 4-5€ perché, anche se spesso funzionano senza problemi, sono costruiti senza badare a nessuna norma di sicurezza e quindi sono davvero pericolosissimi, potrebbero spaccarsi, esplodere o prendere fuoco senza che ve ne accorgiate (soprattutto considerando che molti lasciano il telefono sotto carica di notte).

Meglio spendere un po’ di più piuttosto che farsi male, no?

Altra cosa da evitare sono i caricatori wireless, sono spesso più lenti di quelli da muro classici e quindi decisamente inutili se siete di fretta.

Vi suggerisco alcuni caricatori AUKEY per ogni esigenza, questa marca non mi ha mai deluso:

  • Da auto: Quick Charge 2.0 Aukey, una porta Quick Charge 2.0 più una 2.4 oppure la versione con AiPower che si adatta all’input energetico del telefono collegato.
  • Da muro: Quick Charge 2.0 da 54W Aukey con cinque porte di cui 4 AiPower e una Quick Charge 2.0.
  • Power bank: Aukey power bank da 6000mAh con tecnologie AiPower per la ricarica veloce in movimento.

Continuando a parlare di come accelerare la velocità di caricamento dello smartphone, possiamo fare qualcosa anche dal punto di vista software.

Per risparmiare ogni possibile briciolo di batteria possiamo impostare lo smartphone in modalità aereo, ormai negli ultimi modelli basta tirare giù la tendina e tappare sull’icona a forma di aereo. In questo modo disattiviamo il wifi e i vari trasmettitori 2G/3G/4G e il telefono consumerà molto meno durante questo periodo.

In casi estremi e se il telefono proprio non ci serve a nulla mentre si ricarica, possiamo direttamente spegnerlo in modo da massimizzare la carica. L’importante è che più volete che il cellulare si carichi rapidamente, meno dovete usarlo, infatti lo schermo è il principale utilizzatore della batteria!

Leggi Anche: App Android per registrare le telefonate

Come ricaricare velocemente lo smartphone ultima modifica: 2016-08-15T06:36:16+00:00 da eComesifa.it

Ultimo aggiornamento 2017-09-22 at 09:33 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here