Siete Qui: eComesifa.it » Casa » Come preparare le pareti da tinteggiare

Come preparare le pareti da tinteggiare

La tinteggiatura delle pareti è per qualcuno un incubo vero e proprio perché spesso non si sa bene come preparare le pareti prima di tinteggiare e visto che questo è un procedimento essenziale per raggiungere un ottimo risultato nel lavoro, bisogna farlo in modo corretto.

come preparare pareti da tinteggiare

I muri devono essere stuccati, levigati e rasati, e solo a questo punto diventeranno perfettamente lisci e saranno privi di polvere, pronti per poter essere dipinti con il colore che preferisci.

Tre passaggi per preparare le pareti da tinteggiare

Dovrai effettuare tre diversi passaggi e farlo è facile. Ecco cosa sapere:

  • prepara l’area di lavoro,
  • prepara la parete,
  • rasala.

La preparazione del muro è essenziale, non va trascurata ne effettuata con leggerezza, prima di pitturare le superfici infatti bisogna prestare estrema attenzione all’area di lavoro dove si sta agendo, alla preparazione della parete e alla rasatura finale.

Ma come puoi nella pratica preparare la tua parete?

Per prima cosa dovrai sottoporre il muro ad una buona spazzolatura al fine di andare a eliminare la polvere e qualsiasi altra tipologia di deposito; per tale operazione puoi aiutarti impiegando una spazzola o un pennello di grandi dimensioni e con setole dure.

Se sulla parete troverai delle crepe dovrai stuccarle. Sulle crepe riparate è sempre bene applicare con un pennello una mano di isolante.

Qualora il muro sia fortemente danneggiato e le crepe fossero tante, sarà opportuno impiegare l’isolante per l’intera parete. Isolare significa rendere uniforme il muro e questo è un procedimento che aiuta ad ancorare la pittura, permettendo in questo modo una maggiore durata nel tempo.

L’isolante non crea una pellicola, viene assorbito in maniera completa dal muro. Tale genere di trattamento risulta essere sempre inevitabile per i muri nuovi.

Giunti a questo punto dovrete effettuare una verifica che riguarda la natura della pittura pregressa, sapendo che se il trattamento precedentemente effettuato sulla parete era stato realizzato tramite tempera non potrai applicare un idropittura lavabile, prima dovrai scrostare e rimuovere del tutto lo strato di tempera.

Se non procederai in questa maniera incorrerai nello sfaldamento a scaglie della nuova pittura.

Come riconoscere la tempera sulla parete

Per comprendere se una parete sia stata trattata a tempera dovrai semplicemente andare ad inumidire una spugnetta o un angolo di uno straccio e premerlo leggermente su una minuscola porzione di parete, se la vernice andrà a sciogliersi e a rimanere sullo straccio questa sarà la prova del fatto che il muro è stato dipinto con delle vernici a tempera.

Come preparare le pareti da tinteggiare

Come accennato in precedenza dovrai preparare anche i supporti che non riguardano strettamente le pareti che andrai a dipingere o a ridipingere, primo tra tutti il pavimento.

Per prima cosa dovrai ricoprire il pavimento usufruendo di un telo protettivo che non faccia passare sulla superficie sottostante la vernice, andrai a fissare il telo con del nastro adesivo così che effettuati tutti i passaggi sarà facile poi rimuoverlo.

Per quanto riguarda la parete invece dovrai staccare la corrente elettrica e smontare le placche degli interruttori e delle prese.

stuccare il muro

Come visto in precedenza, se il muro aveva già strati di pittura pregressi, dovrai lavare la parete in modo efficace così che non restino residui di alcun tipo.

In questo passaggio dovrai attendere che la parete si sia completamente asciugata per procedere con lo step successivo nel quale andrai a carteggiare il muro impiegando dei fogli di carta abrasiva a grana fine.

Se c’è del cartongesso sulla parete, procederai come segue:

  • applicazione di uno strato di fondo.
  • Qualora il muro presentasse crepe e fori dovrai stuccarli, prima di procedere attraverso la rasatura.

Lo stucco andrà preparato versando dell’acqua all’interno di un contenitore per poi versare il prodotto lentamente, distribuendolo a pioggia e andando a mescolare fin quando non otterrai un impasto ben amalgamato che si attacchi alla spatola senza colare.

Lo stucco va applicato da un verso all’altro stendendo il prodotto per fasce lievemente sovrapposte partendo dall’angolo del muro e procedendo dall’alto verso il basso e andando a coprire un’area di 1 mq circa per poi scendere verso la fascia successiva.

Se hai i battiscopa dovrai proteggere anche questi dagli schizzi di vernice andando a lavorare dal basso verso l’alto per ricongiungerti al punto in cui ti eri fermato in precedenza.

Impiega una spatola che abbia una lama più stretta nei punti in cui la spatola larga non passa, una che sia adatta agli angoli se l’angolo del muro non risulta essere regolare.

Effettuati tutti questi passaggi potrai finalmente dipingere la tua parete utilizzando i colori che vuoi o creando trame geometriche, insomma tutto ciò che la tua fantasia ti suggerisce.

Leggi Anche: Come avere un arredamento di casa davvero personale

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.