Come preparare il caffè con la French Press

caffè americano

Perfetta sopratutto per preparare il caffè americano, la French Press è un prodotto domestico che nasce in Francia, ma che con il tempo si diffonde in tutta l’Europa del nord. E’ composta da un cilindro di vetro e da uno stantuffo, posto all’interno, dotato di filtro: questo particolare stantuffo è utile per separare il liquido ottenuto dal caffè dai suoi fondi.

La Franch Press può essere utilizzata per qualsiasi genere di infuso, ma oggi vi spieghiamo come preparare il caffè con la French Press!

  1. La prima cosa da fare è sicuramente scegliere il tipo di caffè più adatto:
  • Scegliete un tipo di caffè tostato se desiderate abbia molta caffeina: per riconoscerlo, basta osservarne il colore. Se è molto chiaro, il caffè non è stato tostato oppure lo è stato per poco, più è scuro, invece, più è durata la sua tostatura.
  • Scegliete un tipo di caffè dalla macinatura media, in modo che i granuli non siano né troppo minuscoli né talmente grandi da ostruire il filtro.
  1. Passate adesso alla bollitura dell’acqua, mettendone circa 500 millilitri all’interno di un Kettle o di un pentolino classico.
  2. Preriscaldate la caffettiera, dopo di che aggiungete circa 30 grammi di caffè.
  3. Versate circa 250 millilitri di acqua bollita in precedenza e attendete con calma circa un minuto di infusione. Quindi procedete versando gli altri 250 millilitri di acqua con lentezza e attendendo un altro minuto di infusione.
  4. Immergete ora lo stantuffo molto lentamente, in modo da separare la parte liquida da quella solida.
  5. Versate il caffè dalla French Press a una tazzina di caffè, aggiungendo magari dello zucchero di canna o del dolcificante naturale, e gustatevi il vostro meraviglioso e intenso caffè americano.

Non molto utilizzata, la French Press è una valida alternativa alla moka e alla macchinetta del caffè, per il suo basso costo, per i suoi bassi consumi e per la capacità di preparare un caffè dall’aroma davvero intenso.


Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares