Come ottenere un fido bancario

Nel momento in cui un’azienda possiede una somma di denaro che non è sufficiente per le sue spese, potrà avvalersi del fido bancario, un finanziamento rilasciato dalle banche.

Ovviamente esso non sarà concesso a tutti, ma bisognerà avere delle precise caratteristiche per poterne beneficiare.

Continuando a leggere questo articolo, troverete molte informazioni utili su come ottenere un fido bancario.

Come ottenere un fido bancario: che cos’è

Innanzitutto, per ricevere un finanziamento di questo tipo, sarà necessario essere in possesso di un conto corrente attivo. Quando rilasciano un fido bancario, le banche,decretano una cifra stabilita per tutti e chi ne usufruisce potrà decidere di utilizzarla tutta oppure solo una parte.

I costi di restituzione del finanziamento, variano ovviamente a seconda della somma che è stata effettivamente utilizzata.

Come ottenere un fido bancario: garanzie

Secondo il contratto che viene proposto e firmato dalle parti, il fido bancario è un vero e proprio finanziamento, per questo motivo, il richiedente dovrà ovviamente garantire di poter restituire la somma di denaro prestato a rate. In base quindi alle possibilità dell’azienda, la banca valuterà prima di tutto se concedere il prestito oppure no.

Qualora venisse accettato, si decreterà poi la cifra da erogare, il tasso di interesse e la durata concessa per la rateizzazione.

Saranno richieste quindi delle garanzie per poter ottenere un fido bancario, ma nel caso l’azienda non dovesse avere possibilità, potrà farsi garantire da un’azienda più grande o da un privato.

fido bancario

Come ottenere un fido bancario: costi e commissioni

Per avere un fido bancario, quindi, naturalmente si dovranno affrontare delle spese che dipenderanno dalla cifra utilizzata e dal tasso di interesse applicato.

Recentemente comunque, indipendentemente da quale sia la richiesta o la cifra, si arriva a delle commissioni dello 0,50% trimestrale.

Non bisogna però dimenticare, inoltre, che gli interessi matureranno in base alla durata del prestito. Se inoltre il richiedente consumerà una cifra più alta di quella che effettivamente è stata concessa, allora verrà applicata una tassa extra-fido, che varierà in base all’importo ricevuto.

Se ci saranno dei ritardi con i pagamenti del fido bancario o se si sforerà di troppo la somma prevista, inizieranno ad aumentare gli interessi e le commissioni in maniera esorbitante. Di solito si applica una tariffa in più se lo sconfinamento è maggiore ai 500 euro e non viene saldato entro 7 giorni.

Come ottenere un fido bancario: richiesta

Dopo aver appreso tutte le informazioni necessarie per i pagamenti, le rate e la concessione del prestito, non resterà che recarsi all’interno del Istituto bancario in cui si è aperto il conto corrente in precedenza.

Domandare allo sportello la procedura per ottenere un fido bancario, in modo da farvi consegnare tutti i moduli necessari per la richiesta. Una volta consegnati i moduli, questi saranno registrati ed inviati alla Banca Centrale che li valuterà e deciderà se concedere oppure no il fido bancario.

Se il risultato sarà positivo, in pochi giorni, massimo una settimana, riceverete sul conto corrente l’accredito della somma del fido.

Non vi resterà altro da fare, che tenere a mente tutte le regole e le rate da pagare e festeggiare il riuscito finanziamento della vostra azienda.

Leggi Anche: Come pulire il computer portatile