Come organizzare un mercatino di natale

Quando si parla di natale e in generale di ricorrenze “comandate” si pensa all’organizzazione del cenone, oppure a poterlo passare in luoghi caratteristici, ebbene in questi luoghi quasi sempre si trovano mercatini più o meno artigianali, oggi vedremo quindi come organizzare un mercatino di natale.

Le diverse tipologie di mercatino

I mercatini di natale come per ogni altra tipologia di mercato, possono riguardare specifici prodotti oppure una serie di prodotti anche molti diversi tra loro.

  • Mercatini Eno Alimentari

Generalmente questi mercatini sotto natale mettono in “piazza” i prodotti tipici locali di stagione e le bevande alcoliche di produzione locale e possono essere sia mercatini interamente dedicati a ciò oppure ci possono essere bancarelle integrate in mercati locali che trattano anche altro genere di prodotti.


SanDisk Cruzer Force Chiavetta USB 2.0 32 GB
Prezzo di listino: EUR 28,99
PREZZO IN OFFERTA: EUR 10,99
Risparmi: EUR 18,00

Per organizzare tale tipologie di mercatini conviene rivolgersi a:

  • Consorzi locali che si occupino di pesca e agricoltura
  • Al proprio comune di residenza
  • Ad associazioni senza fini di lucro e ONLUS del proprio territorio
  • Entrare in contatto con la Pro Loco del paese dove si desidera organizzare il mercatino

Mercatini del Baratto

Altra tipologia di mercatino che da qualche anno sta prendendo piede in vari luoghi d’Italia, specie nei piccoli centri dove le persone si conoscono e possono per tale ragione barattare con più facilità i propri oggetti passando anche delle giornate piacevoli nell’osservare merce che altrimenti pur se ben mantenuta avrebbe trovato un altro tipo di collocazione.

Per organizzare uno di questi mercatini “dello scambio equo” e ben ripartito sul valore non solo effettivo di un oggetto occorre:

  • Contattare le persone che sapete debbano dismettere oggetti tenuti in buono stato
  • Contattare le associazioni del territorio
  • Esporre l’idea al proprio comune che vi fornirà una collocazione per il mercatino stesso
  • Mettersi in contatto con la Pro Loco del luogo dove si vuole organizzare il mercatino

Mercatini dell’Artigianato locale e non solo….

Forse la tipologia maggiormente conosciuta è esattamente questa, per artigianato si intende questo ma anche relativo all’arte, spesso infatti in questa tipologia di mercatini locali si trovano:

  • Pitture
  • Decorazioni
  • Oggettistica
  • Modernariato
  • Antichità
  • Oggetti fatti a mano

I mercatini sparsi un po ovunque sul territorio nazionale ma non solo su questo. Infatti i mercatini di natale di questo genere si integrano perfettamente con lo “spirito natalizio” che aleggia in questo periodo e quasi sempre durano per l’intero mese di dicembre e si ripetono i sabati e le domeniche spesso e volentieri.

Cosa bisogna fare per organizzare questo genere di mercatino?

  • Prendere contatto con la Pro Loco del territorio o dei territori dove si vuole “mettere in piedi” questo mercatino
  • Contattare gli attori sociali del luogo, fabbri, artigiani di diverso tipo, artisti e coloro che creano oggetti a mano di qualunque genere
  • Contattare il Comune o i comuni dove si intende allestire il mercatino

Questa volta come avrete letto abbiamo parlato al plurale, è usanza infatti che tali tipologie di mercatini sia anche di tipo “comprensoriale” ovvero che siano ripetuti in più territori di un area.


Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares