Come organizzare la spesa settimanale spendendo poco

risparmia sulla spesa

La spesa da fare settimanalmente in ogni famiglia comporta dei costi davvero onerosi che nell’arco del mese pesano notevolmente sul bilancio familiare.

Considerando la crisi lavorativa di questi ultimi anni, fare quadrare i conti in ogni famiglia non è per niente facile; il lavoro è saltuario, gli stipendi sono davvero bassi e riuscire ad arrivare a pagare le bollette, l’affitto e fare la spesa, diventa un’impresa titanica.

Spesso sono le donne a dover far quadrare il bilancio familiare e molte di loro sono veramente brave. Un tempo, però, era più facile perché i bambini trascorrevano il loro tempo libero a casa, si accontentavano di poco e non si sprecavano tanti soldi per divertirsi come accade oggi.

Vediamo allora come organizzare la spesa, cercando i supermercati più economici e scegliendo gli articoli a lunga scadenza che si possono tenere in dispensa, per evitare di uscire all’ultimo minuto ed acquistarli sotto casa, spendendo molto di più.

In questa guida, vi offriamo i suggerimenti di come spendere poco nell’acquisto della spesa settimanale, al fine di riuscire a far quadrare i conti.

Settimanalmente, organizzate almeno due mattinate per la spesa e prima di uscire di casa, controllate la dispensa per capire cosa occorre e annotate tutto su un foglio.

Considerate gli acquisti da fare dal macellaio, dal pescivendolo e poi dal fruttivendolo; infine scegliete il supermercato dove acquistare le confezioni famiglia.

Ecco come fare la spesa:

– Se dovete acquistare frutta e verdura, scegliete la giornata in cui c’è il mercatino del quartiere, è raggiungibile a piedi, quindi arrivarci non costerà nulla. Fate una lista di ciò che volete comprare e scegliete articoli che non si deteriorano e che potete tenere in frigo o in un locale fresco, lontano da correnti calde o umide.

Considerate quanta frutta e verdura in media consumate alla settimana e regolatevi di conseguenza, senza eccedere con le quantità, anche perché specie la verdura tende ad appassire velocemente.

Se dovete acquistare carne e pesce,  valutate in media, quante volte in una settimana intendete consumarne ed acquistate tante piccole porzioni diversificate a seconda dei gusti e delle esigenze dei diversi componenti.

Considerando i sette giorni settimanali, acquistate carni bianche per due giorni e così per il pesce e un giorno optate per la carne rossa. I restanti giorni, potete consumare formaggi, uova e verdure che potete preparare in maniera sempre diversa.

– Per acquistare le bibite, l’acqua, ma anche i detersivi a mano e in lavatrice, acquistate le confezioni famiglia che sono sempre convenienti, fatevi un giro nei supermercati più vicini e confrontate i prezzi. Se temete di dimenticarvi, annotate su un blocchetto le marche che preferite e accanto il nome del supermercato e il prezzo del prodotto.

Spesso, in ogni supermercato vengono fatte delle promozioni settimanali che prevedono una riduzione del prezzo originario di almeno 1 euro e quindi potete verificare la differenza fra un rivenditore e un altro.

Vedrete che usando questi semplici metodi, riuscirete a spendere molto meno e lo potete costatare conservando tutti gli scontrini e confrontando i costi sostenuti fra una settimana e l’altra.

Per risparmiare ulteriormente, influisce anche il modo come i prodotti acquistati vengono utilizzati e a questo proposito, vi suggeriamo delle strategie per economizzare ulteriormente.

Ecco come utilizzare la spesa:

– Consumate giornalmente la frutta e se man mano diventa troppo matura la potete utilizzare sotto forma di frullati o per farcire delle torte che potete preparare per la colazione o da portare a scuola per la merenda.

– La verdura sotto forma di insalata accompagna i pesci e le carni e quella cotta, di solito si mangia a cena, ma al posto della carne può essere utilizzata anche nella realizzazione di sformati, di torte salate o di crocchette.

– Il pesce avanzato si può riutilizzare per realizzare un’insalata russa e la carne si può frullare e aggiungere nelle salse.

– Nell’uso dei detersivi, non eccedete con le dosi e nel lavaggio in lavatrice della biancheria, fatelo sempre a pieno carico e nelle ore serali. Eviterete così un dispendio maggiore di energia elettrica.

I costi maggiori della pesa derivano dall’acquisto del pane e delle merende e allora ecco ancora qualche altro suggerimento.

– Per evitare di acquistare ogni giorno il pane che molto spesso il giorno successivo diventa già secco e lo dovete buttare, fatelo in casa con prodotti naturali come il lievito madre, durerà molto di più.

– Le merende preconfezionate, per i bambini sono dannose alla salute oltre che uno spreco in danaro. Preparatele in casa in mono porzioni e impacchettatele pronte all’uso.



Leggi Anche: Come risparmiare al supermercato

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares