eComesifa.it

Come investire 300 euro

Di sicuro in un momento come quello attuale, con tutte le problematiche esistenti in termini di disoccupazione, precariato lavorativo retribuzioni inadeguate al costo della vita arrivare alla fine del mese è già un’impresa non da poco. Se qualche fortunato riesce a tenere da parte qualche euro, può decidere in tanti modi come gestire questa sommetta messa da parte, Posto che non parliamo di migliaia di euro ma di somme di entità molto modesta, dell’ordine di qualche centinaio di euro, la maggior parte delle persone, di sicuro le terrebbe ferme per far fronte a eventuali imprevisti o per fare quel piccolo acquisto per cui si erano aspettati tempi migliori. Altri ancora, cercherebbero un modo per ottenere un guadagno, un vantaggio dal possesso di questa sommetta. Ma supponiamo di essere riusciti a mettere da parte 300 euro, ad esempio; come si può fare un investimento con una somma così modesta?

Ricordo le nostre nonne o, per chi ormai non è più un ragazzino, le nostre mamme, un tempo usavano racimolare piccole somme dai risparmi sulla spesa e depositavano questo denaro in posta, convertendolo in buoni postali che davano un buon interesse o, in tempi più recenti, si acquistavano i BOT. Ma oggi, questi strumenti sono ancora validi come un tempo? I BOT garantiscono un buon rendimento in una situazione economica inflattiva, mentre in una condizione di stasi o addirittura deflattiva, non rendono praticamente nulla; perché, allora, scegliere di bloccare del denaro per un anno se da ciò non se ne ha alcun beneficio?


Un discorso leggermente diverso è quello relativo ai buoni postali: questi, infatti, danno ancora un margine di rendimento, anche se molto ridotto rispetto al passato ma almeno qualche cosa ancora si ricava. Il difetto anche qui è che si deve tenere il denaro fermo, vincolato. Uno strumento di investimento moderno e interessante, è costituito dal trading online, letteralmente negoziazione informatica. La via più semplice è costituita dalle opzioni binarie. Come funziona? In sostanza, si tratta di fare una previsione economica sull’andamento del prezzo di materie prime, azioni o valute estere. E’ possibile fare tre tipi di previsioni: Top/down, Intervallo o Touch. Supponiamo di voler fare una previsione sul prezzo dell’oro: posso dire se nell’arco di un tempo prefissato secondo me il prezzo aumenterà o diminuirà, oppure se, sempre nell’arco di tempo, il suo prezzo resterà tra un minimo e un massimo o se toccherà, sempre in un tempo, almeno una volta una certa quotazione. Se la previsione si rivelerà esatta, il rendimento del capitale impegnato potrà essere anche del 70-85%.

Questo tipo di investimento è quindi molto interessante perché consente di aumentare anche sensibilmente il capitale in tempi brevi. Si opera in internet, dove esistono diversi siti di Broker che offrono la loro consulenza in cambio di provvigioni sul rendimento. Vero che così si riduce un poco il guadagno ma si rischia molto meno di intaccare il proprio gruzzoletto con scelte sbagliate. Il capitale richiesto per queste operazioni è contenuto, partendo spesso da 100 euro o poco più. E’ consigliabile, soprattutto le prime volte, farsi guidare e consigliare da un Broker, per ridurre al minimo i rischi di perdere.


Commenta