Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Computer » Come formattare una chiavetta USB protetta da Scrittura

Come formattare una chiavetta USB protetta da Scrittura

In questa guida vedremo come poter utilizzare e quindi formattare una chiavetta USB protetta da scrittura. Se seguirete tutti i passaggi alla lettera siamo certi che sarà un’operazione semplice e diretta.

come formattare chiavetta bloccata

Se usate spesso le pennette o chiavette USB e siete avvezzi nello spostare file su diversi PC o dispositivi che hanno entrate USB, allora è la guida che fa per voi, nel caso in cui siete incorsi in problemi di blocco chiavetta protetta da scrittura.

Può capitare che interagendo con una scheda di memoria o una chiavetta USB, risulti impossibile andare ad eseguire alcune operazioni, come spostare file da una cartella all’altra, trasferire il contenuto al computer o eseguire la formattazione della periferica.

Questo avviene quando l’unità in questione è “protetta da scrittura”, ragion per cui sarà impossibile compiere le azioni più banali.

Ci sono però diversi metodi per ovviare al problema, e noi abbiamo deciso di spiegarveli chiaramente in questo articolo su come formattare una chiavetta USB protetta da scrittura.

Sbloccare chiavetta USB tramite Registro di Sistema

sbloccare pendrive con windows

Sul sistema operativo Windows, una soluzione consiste nel disattivare la protezione dell’unità USB attraverso il registro di sistema.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Utilizzare la combinazione dei comandi Win+R per aprire l’editor del registro.
  2. Nella nuova finestra, digitare il comando regedit e premere Invio.
  3. Aperta la nuova schermata, utilizzate il menù delle cartelle a sinistra per recarvi al seguente percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE > SYSTEM > CurrentControlSet > Control > StorageDevicePolicies.
  4. All’interno della cartella troverete la “chiaveWriteProtect
  5. Fate doppio click su di essa ed inserite il valore 0 (zero).
  6. Adesso potete riavviare il PC e provare a scrivere sulla chiavetta USB (o scheda di memoria) e ovviamente anche formattarla. Se tutto è andato per il verso giusto, dovreste riuscire a completare l’operazione senza incontrare alcun problema.

Se invece dovesse mancare la cartella StorageDevicePolicies (e quindi la chiave WriteProtect) è possibile crearla facilmente.

Basta utilizzare sempre la parte sinistra dell’interfaccia e cliccare col tasto destro sulla cartella Control; nel menu contestuale che si apre, scegliere la voce “Nuovo”, poi “Chiave” ed inserire il nome StorageDevicePolicies.

Adesso andate all’interno della cartella appena creata e cliccate di nuovo col tasto destro; nel menu contestuale selezionate “Nuovo” e poi, su valore DWORD (32-bit), chiamate la nuova variabile WriteProtect e lasciate il valore zero.

Formattare chiavetta USB tramite il Prompt dei comandi

Un’altra soluzione per formattare la pendrive consiste nell’utilizzare lo strumento “diskpart” attraverso il Prompt dei comandi.

Ecco come fare:

  1. Aprire il Prompt dei comandi digitando il comando cmd nella funzione di ricerca della barra delle applicazioni (potrebbe essere necessario avviare il tool come amministratore, quindi utilizzate l’apposita funzione tramite il tasto destro).
  2. Aperta la nuova finestra, digitare anzitutto il comando diskpart.
  3. Digitare poi list disk, per avere una panoramica delle periferiche esistenti ed individuare quella su cui operare.
  4. Scrivere select disk x per selezionare la periferica (al posto della “x” va chiaramente inserito il numero associato all’unità a cui siamo interessati).
  5. Digitate attributes disk clear readonly.
  6. Scrivere poi clean per rimuovere il contenuto della chiavetta.
  7. Digitare create partition primary per creare una nuova partizione sulla periferica.
  8. Digitare format fs=fat32 per formattare il tutto usando la tipologia FAT-32.
  9. Ad operazione completate, digitate exit per uscire dal tool.

A questo punto la periferica sarà formattata e sarà ovviamente possibile copiare su di essa qualsiasi file.

Programmi per formattare chiavetta USB

programmi per formattare pendrive

Vi segnaliamo infine un’ulteriore soluzione in grado di bypassare la protezione delle periferiche senza intaccare la struttura del file system.

Questa alternativa prende il nome di “formattazione a basso livello”, e potrebbe tornare utile nel caso in cui le soluzioni precedenti dovessero non risultare efficaci.

Per eseguire questa operazione avremo bisogno di specifici programmi.

Per ciò che riguarda Windows, vi suggeriamo di utilizzare HDD LLF Tool; scaricato e installato il programma, non vi resta che avviare HDDLLF.xx.exe, cliccare su “Agree” e poi su “Continue for free”.

Selezionate poi la vostra periferica, cliccate su “Continue” e, nella scheda Low-level format cliccate su “Format this device”.

Per quanto concerne invece MacOS, l’operazione è eseguibile direttamente tramite il software integrato Utility Disco.

Una volta avviato, basta selezionare la partizione primaria della vostra periferica e cliccare su “Inizializza”; cliccate poi sul pulsante “Opzioni di sicurezza” e settate la barra tra le tre o le quattro scritture dei dati.

Cliccate su “OK”, scegliete il relativo file system ed assegnate poi un nome alla periferica. Infine avviate la formattazione cliccando su “Inizializza”.

Se la guida vi è piaciuta ed è stata utile ai vostri fini, vi invito a tornare a trovarci sul sito per scoprire nuove soluzioni ai problemi più comuni che ogni giorno potreste trovarvi ad affrontare.

Leggi Anche: La Pendrive non funziona, cosa fare?