Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Computer » Come fare una partizione al disco rigido

Come fare una partizione al disco rigido

Avete mai pensato di dividere il disco rigido in due parti? Fare una o più partizioni di un hard disk, può essere utile per diversi motivi, magari volete proteggere alcuni file importanti, oppure fare un dual-boot del sistema operativo con Linux insieme a Windows. 

Anche se vi può sembrare un’operazione difficile e lunga, è abbastanza semplice fare una partizione dell’hard disk e Windows vi mette a disposizione tutti gli strumenti necessari.

Controllare lo spazio disponibile sul disco

Prima di procedere con la partizione del disco, bisogna controllare se avete abbastanza spazio per eseguire questa operazione e per farlo, dovete aprire File Explorer di Windows , cliccare su “Questo PC” nella barra laterale sinistra e controllare lo spazio disponibile sul disco C:. Se il vostro hard disk risulterà quasi pieno, non potrete creare una nuova partizione, ma dovrete prima liberare lo spazio sul disco, oppure acquistare un nuovo disco rigido.

Una cosa importante e che vi consigliamo, è quella di fare un backup dei dati presenti sul disco prima di procedere con la partizione, perché c’è sempre una minima percentuale di rischio quando si eseguono queste operazioni.

Leggi Anche: Come aumentare lo spazio di archiviazione su PenDrive USB

Ridurre il volume dell’unità C:

E’ arrivato il momento di operare sullo spazio del disco rigido e per farlo, bisogna usare Gestione Disco, uno strumento che Windows ci mette a disposizione gratuitamente.

Per avviare Gestione disco di Windows dovete digitare gestione disco nella casella di ricerca in basso a sinistra dello schermo e poi premere il tasto Invio sulla tastiera.

Una volta avviata l’applicazione, vi verrà mostrato l’elenco di tutte le unità e le loro partizioni presenti sul vostro computer.

Solitamente, un disco rigido con installato Windows 10, presenta più o meno, la struttura che vedete nell’immagine qui in basso.

gestione disco windows

Circa 200-300 megabyte iniziali in cui sono archiviate le informazioni di avvio del computer, poi la partizione principale C: che occupa la maggior parte dello spazio e per ultima, una partizione creata dal produttore dove sono presenti i file per il ripristino del PC.

Per creare una nuova partizione sul disco, si può utilizzare solamente parte dello spazio disponibile nella partizione C:, ma prima di farlo, bisogna ridurre la partizione.

Cliccare con il tasto destro del mouse sulla partizione C: e selezionare “Riduci volume…” dal menu che compare a video.

riduci volume

Si aprirà una nuova finestra sullo schermo, un po’ confusa in verità, che vi chiedere di inserire il valore di quanto spazio, in megabyte, volete liberare dalla partizione C: (ricordate però che 100.000 MB = 100 GB). 

Di default, il sistema indicherà la dimensione massima possibile di riduzione, quindi se vi va bene cliccare sul pulsante Riduci, altrimenti cambiare il numero e poi premere il pulsante. A questo punto, dovete attendere che il sistema operativo finisca di fare il suo lavoro.

partizione hard disk

Formattare la nuova partizione creata

Una volta terminata l’operazione di riduzione, noterete nella parte grafica della finestra, un nuovo blocco di spazio non ancora allocato alla fine delle partizioni del disco. 

A questo punto, dovete cliccare con il tasto destro del mouse all’interno della partizione Non Allocata e selezionare la voce “Nuovo volume” in modo che venga creata la nuova partizione. Continuate la procedura guidata e assegnate una lettera, l’etichetta e il formato della nuova partizione del disco.

Se avete intenzione di utilizzare la nuova partizione solo con Windows, potete tranquillamente scegliere la formattazione NTFS, invece, se avete necessità di condividere i dati al suo interno anche con altri sistemi operativi come Linux o macOS vi consigliamo di scegliere exFAT, che da la possibilità di lettura e scrittura da diverse piattaforme. 

Una volta terminata la formattazione della partizione, avrete a disposizione lo spazio su disco, come se ci fosse un nuovo hard disk collegato.

Leggi Anche: Come formattare una PenDrive non riconosciuta

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.
[Voti: 17   Media: 4.7/5]