Siete Qui: eComesifa.it » Cucina » Drink » Come fare il sidro di mele: La Ricetta

Come fare il sidro di mele: La Ricetta

Fare il sidro di mele può essere un’ottima alternativa ad acquistarlo già pronto. Questo perché ti permette di ottenere un prodotto di altissima qualità, completamente artigianale e che si presta bene anche, per esempio, per fare un regalo alternativo.

Il sidro di mele è una bevanda amata e conosciuta già nel Medioevo da diverse popolazioni. E’ una bevanda alcolica molto antica, introdotta per la prima volta in Francia durante i viaggi via mare dei marinai baschi.

sidro di mele fatto in casa

Piace particolarmente perché ha il tipico sapore della mela ed è leggermente alcolica, perfetta quindi per bere qualcosa di leggero e frizzantino. Il contenuto alcolico si aggira intorno al 3-6%.

Puoi abbinarlo bene per esempio ai formaggi freschi. Si serve freddo, per esempio come aperitivo, oppure per a fine pasto per accompagnare una torta di frutta. Ciò non esclude il fatto di poterlo bere anche scaldato, magari insieme a una buona arancia.

Vediamo adesso come fare il sidro di mele in casa grazie al metodo della fermentazione naturale.

Come fare il sidro di mele in casa: La Ricetta

Per prima cosa ti illustro gli ingredienti e a seguire, la preparazione passo per passo. Il tutto per ottenere all’incirca 75 ml. In questo modo puoi ottenere un sidro di alta qualità!

Ingredienti

  • 2 chili di mele
  • 150 ml di acqua minerale
  • 360 grammi di zucchero di canna
  • 13 grammi di lievito secco di birra o 1 grammo di lievito per vino bianco.
  • 1 grammo di acido ascorbico
  • Succo di 1 limone

Ricordati anche di tenere a portata di mano 1 bottiglia da 5 litri munita di tappo gorgogliatore. Questo speciale tappo è fondamentale per creare il sidro di mele, perché permette di far uscire l’anidride carbonica senza lasciare che entri l’aria.

ingredienti per il sidro di mele

Metodo di preparazione del sidro di mele

  1. Inizia lavando bene le mele senza però togliere la buccia, fondamentale per la preparazione di questa bevanda alcolica perché al suo interno contiene lieviti. Subito dopo tagliala a spicchi e rimuovi il torsolo.
  2. Con un frullatore riduci le mele a una pasta dalla consistenza di una purea. Filtrala con un colino. Aggiungi a questo composto una punta di acido ascorbico, utilizzando come misurino la punta del coltello. Altrimenti in alternativa puoi aggiungere il succo di limone. Questo procedimento è fondamentale se non vuoi che la frutta diventi nera!
  3. Prendi una bottiglia che puoi chiudere con tappo di sughero. Metti dentro acqua tiepida (28 gradi circa) e il lievito. Aggiungi anche 30 grammi di zucchero. Agita per circa venti minuti e lasciala riposare per un’ora. Serve a far fermentare questo liquido (starter), che aumenterà il suo volume e inizierà a fare bolle. Il lievito così è attivo. Puoi favorire la lievitazione aprendo e chiudendo parzialmente la bottiglia anche per 5 ore.
  4. Riprendi in mano la purea di mele e mettila in una casseruola. Devi posizionarla sul fuoco senza però portarla a ebollizione, all’incirca la temperatura deve arrivare a 85°C. Lasciala cuocere per 45 minuti e poco a poco aggiungi lo zucchero rimasto affinché si sciolga. Il composto ottenuto in questo caso si chiama mosto.
  5. Sposta il mostro nel bottiglione che hai preparato prima aiutandoti con un imbuto. Ricordati che prima devi sterilizzarlo. Lascia riposare il composto per due settimane in un luogo caldo, la temperatura della stanza deve aggirarsi tra i 20 e i 25 gradi, altrimenti la fermentazione si blocca. Agitalo una volta al giorno così che la purea non si depositi sul fondo.
  6. Filtra il sidro depositato sul fondo e aggiungi due cucchiai di zucchero se lo desideri un po’ più dolce e frizzante. Se il sidro così com’è ti sembra troppo torbido, puoi procedere filtrandolo altre due volte. In totale occorrono tre mesi di maturazione per poter ottenere un sidro alcolico al punto giusto.
  7. Imbottiglia il sidro all’interno di bottiglie dal vetro spesso. Si tratta di un’accuratezza importante perché il sidro tende a continuare a fermentare leggermente nella bottiglia. Un’altra cosa importante è imbottigliare il sidro quando fuori fa ben tempo, perché la pressione atmosferica è più alta. L’eccesso di umidità altrimenti può alterare il sidro durante il travaso.
  8. Durante il travaso devi evitare che il sidro entri in contatto con l’aria, perciò l’ideale è che ti munisci di una canna di gomma che puoi introdurre fino alla fine della bottiglia stessa.
come si fa il sidro di mele

Come fare una buona fermentazione

Adesso voglio parlarti di come eseguire una buona fermentazione. E’ un procedimento piuttosto delicato e se vuoi fare tutto alla perfezione, ti suggerisco di leggere bene questo paragrafo.

Perché tutto sia fatto a opera d’arte devi controllare spesso la bevanda utilizzando il densimetro, così da vedere qual è il grado di densità che ha raggiunto lo zucchero e fermare la fermentazione quando lo desideri.

  • Per un sidro di mele poco frizzante e secco, la densità deve essere di 1,005.
  • Per un sidro di mele frizzante e semisecco, la densità deve essere di 1,012.
  • Per un sidro di mele mediamente spumoso e dolce, la densità deve essere di 1,018.
  • Per un sidro di mele spumoso e doclce, la densità deve essere di 1,020.

Puoi fermare la fermentazione mettendo la bottiglia al freddo. Altrimenti puoi utilizzare le tavolette di compend.

Per quanto riguarda le mele che puoi utilizzare per fare il sidro di mele, io ti suggerisco per esempio il Red Delicious, la Yellow Delicious, la Jonathon, la Granny Smith la Gala o le mele Cotogne.

Leggi Anche: Cuba libre analcolico: la ricetta

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.
[Voti: 3   Media: 4.3/5]