Come eliminare la muffa in casa

come si fa per rimuovere la muffa

La muffa, quando si presenta, è un componente insopportabile all’interno delle mura domestiche: emana un cattivo odore (il classico “odore di muffa“), rende la casa più vecchia, rovina i muri, causa malattie respiratorie, per non parlare ovviamente dell’influenza negativa che ha sull’estetica e sul design della nostra abitazione.

Dovete sapere, che ci sono dei rimedi per eliminare la muffa, molto efficaci e in questo nuovo articolo, vogliamo condividerli con tutti voi.

In primo luogo, se la muffa è presente in piccole quantità, sarà molto utile eliminarla ma al contempo effettuare un preciso lavoro di prevenzione.

Questo può essere spiegato semplicemente dicendo che la muffa è causata dall’eccessiva umidità, dunque rimuovendola ma facendo persistere il problema che l’ha causata originariamente, non sarà una soluzione definitiva per il problema.

La prevenzione per non far formare la muffa sui muri, consiste nell’evitare, ad esempio, di ‘stendere’ i panni bagnati da far asciugare all’interno della propria abitazione, di installare cappe di aspirazione, evitare tutti i ristagni che possano essere presenti (magari non teniamo troppe piante in casa, non lasciamo acqua dopo la doccia e apriamo le finestre), di installare ventole, in modo da avere, di conseguenza, una casa sempre ben ventilata.

Ricordate che il vapore acqueo può velocizzare la formazione della muffa perciò bisogna combatterlo il più possibile.

Come rimuovere la muffa

Per eliminare la muffa già presente, ricordandosi sempre che dopo averla fatta scomparire dalla casa o ridurre drasticamente, sarà necessario attuare la prevenzione per non ritrovarsi come al principio, sarà indispensabile utilizzare candeggina ed acqua molto calda.

Usiamo una spazzola con setole non eccessivamente dure e strofiniamo nelle aree dove sappiamo che la muffa è presente. Nelle aree del soffitto o dove fatichiamo ad arrivare con la spazzola, possiamo usare uno spray sempre a base di candeggina ed acqua calda.

Il sidro di mele o l’aceto, possono essere ottime alternative casalinghe alla candeggina, perché è facile trovarli in casa e reperirli in un qualunque momento.

Il bicarbonato di sodio, preferibilmente puro, ma va bene anche in pasta, può costituire un’altra alternativa alle due cose succitate. Inoltre, mescolato con acqua e aceto ed utilizzato sotto forma di spray, può acuire l’efficacia di questi ultimi rendendo la muffa soltanto un lontano ricordo.

L’acqua ossigenata è un’ennesima soluzione al problema della muffa in casa. Ovviamente si possono utilizzare tutti questi rimedi nel caso i primi elencati non si dimostrassero efficaci.

L’acqua ossigenata, inoltre, è facilmente reperibile sotto forma di spray oppure può essere versata senza problemi, e senza doversi occupare della creazione del composto, nell’apposita bottiglietta spray che ci farà raggiungere anche le zone più difficili.

Fatto? Allora, seguendo le nostre indicazioni, sarete riusciti a rimuovere la muffa dalla vostra casa.

Leggi Anche: Come profumare la casa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.