Come costruire un essiccatore per alimenti

essiccatore fai da te

Essiccare i cibi in casa non è una pratica moderna, già in passato veniva utilizzata per la conservazione dei cibi. Mele, uva, fichi, peperoncini e tanto altro venivano messe a seccare per poterli avere a disposizione anche d’inverno. Con l’aiuto della tecnologia moderna, però, si è riscoperta questa pratica, un ottimo modo per conservare del cibo che si ha in abbondanza (frutta, funghi, ortaggi e tanto altro) che altrimenti andrebbe perduto. Due sono le strade per poter iniziare ad essiccare frutta e verdura: acquistare un essiccatore per alimenti che si trovano in commercio oppure decidere di costruirselo da sé.

Come costruire un essiccatore solare artigianale

Se siete così fortunati da vivere in un luogo caldo con tanto sole, potete costruirvi il vostro essiccatore solare da soli. Vediamo quali sono i materiali che servono:

  • 5 pannelli di compensato
  • 1 pannello di plexiglass
  • 6 pomelli
  • una calamita
  • pannello di metallo verniciato di colore scuro non tossico
  • trapano
  • viti e tasselli

come fare essiccatore solare

Procedimento

Per prima cosa verniciamo il pannello di metallo. Quando sarà asciugato con un trapano pratichiamo dei fori ed inseriamo delle viti per fissarlo al pannello del fondo. Questo pannello ha lo scopo di attrarre il calore del sole.

Assembliamo i pannelli di compensato per formare una scatola che andiamo a coprire con il pannello in plexiglass, fissiamo anche questo ed incolliamo le calamite con la colla a caldo per fare in modo che lo sportello si mantenga chiuso.

Con il trapano pratichiamo dei piccoli fori sui lati dell’essiccatore per favorire il riciclo d’aria.

Come costruire un essiccatore elettrico homemade 

Ovvio che ci sono ottime soluzioni anche per chi vive in zone meno soleggiate aiutandosi ovviamente con l’energia elettrica. Vediamo come si può fare.

  • parallelepipedo in legno, con un’altezza di circa 50 centimetri e una larghezza di circa 40 centimetri
  • trapano
  • viti
  • tasselli
  • calamite
  • lampada alogena da 40 w
  • 2 griglie
  • un porta lampada e un filo elettrico

come si fa essiccatore elettrico

Procedimento

Per prima cosa recarsi in un negozio di bricolage e farsi tagliare un piccolo parallelepipedo in legno con le misure sopra riportate.

Realizzare dei piccoli fori nelle pareti laterali, permetteranno il passaggio dell’aria e quindi una più facile essiccamento.

Acquistare due griglie e fissarle con l’aiuto di viti e tasselli all’interno del parallelepipedo.

L’apertura e la chiusura dell’essiccatore, la soluzione sicuramente più semplice è quella di dotarsi di un tassello di legno delle dimensioni dell’apertura, da fissare con un sistema a calamite.

Per creare l’effetto calore basta inserire una lampada alogena da 40 watt quindi un porta lampada e un filo elettrico con spina che possa arrivare alla rete elettrica. Per inserirla praticare un foro sulla parete inferiore dell’essiccatore fate passare il filo e poi poggiate il porta lampada sul fondo dell’essiccatore.

Leggi Anche: Quale macchina del pane comprare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.