Come coltivare le patate sul balcone di casa

Come coltivare le patate in vaso

Le patate sono un alimento molto amato, esse contengono potassio e fosforo e sono molto digeribili. Le patate vengono cucinate in svariati modi, sono molto versatili per quanto riguarda la cottura e sono sicuramente l’alimento giusto da avere sempre a portata di mano. Per questo motivo vediamo come coltivarle in vaso, in casa o sul balcone, attraverso un procedimento estremamente semplice, che non porta via molto tempo. Ricordiamo che le patate possono essere coltivate in casa tutto l’anno, non ci sono accorgimenti particolari riguardante il periodo di coltivazione.

Come coltivare la patate in vaso

Abbiamo bisogno di un vaso molto capiente, di almeno 50 lt, mettiamo ¼ di buon terriccio e poi aggiungiamo il compost, nello specifico i passaggi da fare sono i seguenti: buchiamo il fondo del vado per evitare che si formino ristagni; riempiamolo per ¼ di terriccio e il resto con il compost; prendiamo le patate e lasciamole in un luogo fresco e luminoso; lasciamo passare qualche giorno in modo che si formi la radice, poi tagliamole a metà e mettiamole nel terriccio con le gemme rivolte verso l’alto.

Assicuriamoci di posizionare le patate a una distanza di 40 cm l’una dall’altra, facciamo in modo che il terreno sia sempre umido evitando di far formare ristagni che possono far marcire il tubero.

Quando dalle patate iniziano a spuntare le piantine, bisogna aggiungere altra terra in modo che le radici vengano coperte totalmente; trascorsi tre mesi, le patate non cresceranno più e il colore delle foglie cambierà.

Questo è il segno che le patate sono pronte e possono essere raccolte; sicuramente si tratta di uno di quegli alimenti naturali che impiegano molto tempo per dare i frutti ma il risultato è sicuramente eccezionale. Rimarrete stupiti dalla quantità di patate che è possibile raccogliere in un semplice vaso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here