Siete Qui: eComesifa.it » Salute » Come bloccare il ciclo mestruale senza pericoli per la salute

Come bloccare il ciclo mestruale senza pericoli per la salute

Ci sono molti metodi e altrettante tecniche che riescono a soddisfare il bisogno delle donne che, per una ragione o per un altra, hanno necessità di bloccare il ciclo mestruale. Qualunque metodo o tecnica deciderai di adottare ricordati comunque di chiedere sempre un parere medico alla tua ginecologa che potrà guidarti al meglio in questo passaggio.

come bloccare il ciclo mestruale

In alcuni momenti l’arrivo del ciclo mestruale non è affatto gradito, un esempio su tutti: stai per partire in vacanza e quindi vorresti goderti senza pensieri tale periodo, oppure devi partecipare ad una gara sportiva ed il ciclo ti rallenterebbe causandoti anche problemi fisici correlati al mestruo.

Oppure stai vivendo un periodo particolarmente stressante e l’arrivo del ciclo andrebbe ad aggravare tale situazione psico-fisica, insomma quale che sia la ragione puoi capire come bloccare il ciclo per un giorno o per più tempo seguendo alcune semplici regole e consultandoti con una o uno specialista.

Come bloccare il ciclo mestruale

Come bloccare il ciclo? Se ti sei posta questa domanda sei sulla guida giusta. Oggi vogliamo presentarti una serie di soluzioni che possono fare al tuo caso.

Molte delle tecniche impiegabili per bloccare il mestruo, affondano le radici in metodi popolari e antichi, ovviamente si tratta di rimedi del tutto naturali, tra cui rientrano dei regimi alimentari specifici ad esempio.

Se il tuo problema è quello di come bloccare il ciclo attraverso l’alimentazione allora la prima cosa da fare è quella di riuscire a calcolare i giorni del ciclo.

E poi dovrai togliere dalla tua alimentazione:

  • peperoncino
  • papaya
  • ananas
  • mango
  • datteri
  • verdure a radice
  • sesamo

Invece, uno dei cibi che devi assumere almeno sette giorni prima del ciclo, sono le lenticchie rosse perché queste riescono a ritardarlo.

lenticchie rosse per fermare le mestruazioni

Controindicazioni per la salute

Bloccare il ciclo senza pillola non presenta particolari controindicazioni, se invece decidi di assumere la pillola per fermare il mestruo per un giorno o più giorni allora dovrai stare attenta perché adottare tale metodo può risultare un meccanismo implicitamente dannoso per la tua salute.

Se stai cercando di ritardare il ciclo per la prima volta, all’inizio avrai comunque dei sanguinamenti, anche se di portata inferiore rispetto al flusso normale, questo avviene perché il corpo ancora non si adatta alla nuova “richiesta” che tu gli stai sottoponendo.

Uno dei modi di prendere la pillola in maniera alternativa (e al fine di bloccare il ciclo) è quello di assumerla continuativamente; si comprende che per fare ciò occorre consultarsi con la propria ginecologa o con il proprio ginecologo per capire se sia possibile attuare questo metodo, che è decisamente radicale.

Come bloccare il ciclo con pillola

La prima domanda da porsi, qualora scegliessi di applicare questo metodo, è se far saltare il ciclo fa male o meno. La pillola nasce come anticoncezionale e può essere impiegata anche se si intendere ritardare il ciclo mestruale.

Proseguendo ad assumere la pillola infatti, senza seguire il periodo di sospensione che viene dato e per come è definito sulla scatola, il ciclo arriva in ritardo fino alla pausa successiva. Ci sono comunque delle donne che dovrebbero evitare di far slittare il ciclo o di procrastinarlo, esempi ne sonno:

  • le donne fumatrici,
  • le donne sopra i 35 anni di età,
  • le donne che hanno problemi di salute,
ritardare il ciclo con la pillola

questo è ciò che sostengono anche i medici.

La pillola anticoncezionale però non va a limitare i fastidi o i dolori tipici del mestruo, si limita a ritardarne la data.

Come bloccare il ciclo senza pillola

Come bloccare il ciclo senza pillola? È molto più semplice di quello che si possa pensare. Viviamo oggi in una società dove i farmaci sono di uso comune, ma nella storia dell’umanità questi rimedi hanno subito una metamorfosi, un tempo il “farmaco” era un rimedio naturale, erboristico, atto a curare e/o a modificare una funzione.

Quelli che oggi definiamo rimedi naturali erano i farmaci di ieri, in natura ci sono molte  piante e erbe medicinali, che possono essere impiegate al fine di fermare il ciclo; anche in questo il consiglio èquello di consultarti con un medico che possa fornirti risposte esaurienti sugli effetti che singoli rimedi potrebbero avere sul tuo organismo.

Specificatamente un erba che può aiutarti a bloccare il ciclo è la “Borsa del Pastore” il cui termine botanico è capsella, ed in alternativa la centofoglie. La capsella è una pianta che riduce il flusso del sangue e viene impiegata nei casi di perdite ematiche abbondanti; la centofoglie, invece, si impiega come rimedio generico per le perdite.

Altri rimedi prevedono temperature basse che riescano ad indurre una sorta di shock termico. Quest’ultimo ritarda il sopraggiungere delle mestruazioni.

L’acqua fredda rallenta il ciclo, a te basterà fare un bagno freddo o mettere del ghiaccio sulla pancia. Tieni presente che applicando questa tecnica il ciclo mestruale può ritardare di un giorno o saltare completamente per ripresentarsi il mese successivo, anche in questo caso consigliati con il tuo medico per un parere.

Leggi Anche: 5 rimedi naturali contro i dolori mestruali

(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)
×
Prezzi e disponibilità dei prodotti sono accurate alla data / ora indicata e sono soggette a modifiche. Qualsiasi prezzo e la disponibilità delle informazioni visualizzate su https://www.amazon.it/ al momento dell'acquisto si applica per l'acquisto di questo prodotto.