Siete Qui: eComesifa.it » Tech » Mobile » Android » Come aumentare la durata della batteria dello smartphone

Come aumentare la durata della batteria dello smartphone

Per non rischiare di rimanere con il telefonino scarico, esistono diversi accorgimenti da seguire e in questo articolo, trovate la guida completa su come fare per aumentare la durata della batteria dello smartphone.

Man mano che i programmatori rilasciano le versioni aggiornate di Android, cercano di porre rimedio al consumo di risorse che alcuni servizi sembrano avere e questo, unito al fatto che le batterie sono sempre più efficienti, fa’ si che gli smartphone riescano a restare in funzione per giornate intere.

Tuttavia, anche se avete un telefonino di ultima generazione che il sistema operativo aggiornato, ci sono trucchi che possono aumentare sensibilmente la durata della batteria.

Controllare l’utilizzo della batteria

Il primo passo da fare, se pensate che la batteria dello smartphone dura meno del previsto, è guardare le statistiche. Per accedere alle statistiche della batteria, vi basterà premere sull’icona delle Impostazioni (icona a forma di ingranaggio), quindi scorrere verso il basso fino a premere l’opzione Batteria.

Una volta entrati nella sezione BATTERIA, vi verranno mostrate solo alcune informazioni sul suo utilizzo. Se volete avere il quadro completo del consumo dello smartphone, dovrete trovare la voce Utilizzo Batteria e premere su di essa.

utilizzo batteria

In questa nuova schermata, potete vedere in dettaglio quale App o servizio consuma di più sul vostro smartphone, in modo da poter prendere le adeguate contromisure.

Ottimizzazione della batteria dello smartphone

Nelle versioni più recenti di Android, gli sviluppatori hanno implementato delle funzionalità integrate molto utili, come le opzioni di ottimizzazione della batteria. Per accedere a queste impostazioni, dovete tornare al menu della batteria (Impostazioni > Batteria), quindi toccare il menu con l’icona dei tre punti che si trova in alto a destra dello schermo e poi, selezionare Ottimizzazione della batteria.

Se volete vedere un elenco di tutte le App (sia quelle ottimizzate che non ottimizzate), bisogna toccare il menu a discesa e selezionare Tutte le app. Il consiglio che vi diamo, è quello di guardare bene la lista e vedere se c’è qualcosa che potete modificare.

Disabilitare le connessioni Wireless

E’ sempre utile ricordare che disabilitare le varie connessioni del telefonino, Wi-Fi, Bluetooth e GPS porterà notevoli benefici alla durata della batteria, quindi se non ne avete bisogno, disabilitate tutti.

Possiamo dire che con le ultime versioni di Android, i benefici che porta la disabilitazione delle connessioni, non sono grandi come una volta, ma sicuramente se le connessioni Bluetooth o GPS non vi occorrono, è buona norma spegnerli.

Impostazioni delle notifiche

Anche le notifiche che compaiono sul display possono scaricare la batteria e viste le centinaia di App che abbiamo installato sul nostro dispositivo, è molto facile che ci siano moltissime notifiche push che ci avvisano di aggiornamenti o altre cose (a volte inutili).

Alcune App però, non si basano push, quindi il consumo della batteria è molto alto. I servizi che consumano di più, sono sicuramente i servizi di posta elettronica, che utilizzano il POP3, oppure alcune App dei Social Network.

Per capire se un’App utilizza notifiche push oppure notifiche di vecchio tipo, vi basterà vedere tra le opzioni dell’applicazione. Se vi viene chiesto ogni quanto notificarvi gli aggiornamenti, è molto probabile che le notifiche di quella specifica App, sia di vecchio tipo, quindi consuma molta più batteria e di conseguenza, meglio disattivare le notifiche.

Greenify è utilissima per mettere le App in modalità risparmio energetico

greenify per aumentare durata batteria

Uno strumento utile per migliorare la durata della batteria del cellulare è Greenify, un’app che praticamente mette le App in uno stato di risparmio energetico, impedendo di funzionare in background

Per utilizzare Greenify, la prima cosa da fare è scaricare e installare l’app da Google Play. Una volta installato, avviate Greenify e se avete i permessi di root sullo smartphone, potrete usufruire di moltissime impostazioni, altrimenti funziona ugualmente.

Da questa utilissima applicazione, potrete rendere le vostre App “a risparmio energetico”, semplicemente toccando il tasto sulla destra, in modo da renderlo verde. In questo modo, tutte le App impostate, non verranno più eseguite in background, con notevole risparmio di batteria. Fate attenzione però a quello che inserite nella lista, perché se inserite le app di messaggistica, non riceverete più le notifiche dei messaggi, oppure inserendo la sveglia, non suonerà all’ora stabilità.

ibernare app

Una volta che avrete selezionato tutte le App da mettere a riposo, pigiate sul pulsante in basso a destra con il segno di spunta e se non avete le autorizzazioni di root, ricordate di autorizzare Greenify ai cambiamenti dal menu Impostazioni > App del telefono.

Le temperature estreme danneggiano la batteria del telefonino

Dovete sapere che il caldo eccessivo, o il freddo polare, possono far esaurire le batteria molto più velocemente.

Cercate di evitare, ad esempio, di utilizzare lo smartphone come navigatore satellitare in auto, lasciandolo al sole cocente sotto il vetro, perché questa situazione surriscalderà molto rapidamente il telefonino, facendolo scaricare in un baleno.

Purtroppo, anche le basse temperature sono nemiche della batteria del telefono, di buona norma, la temperatura ideale per la ricarica e l’utilizzo dello smartphone, va da un minimo di 0° C ad un massimo di 45°C, naturalmente man mano che ci si avvicina ai due estremi delle temperature, la durata della batteria diminuirà.

Leggi Anche: Come rimuovere gli occhi rossi nelle foto