Come arredare con oggetti riciclati: La vasca da bagno

Il riciclo creativo di oggetti altrimenti destinati alla discarica è diventato, oltre che un hobby, un vero e proprio modo di concepire gli oggetti di uso quotidiano.

Mensole, armadi, vasche da bagno sono solo alcuni dei complementi riciclati e che tornano a nuova vita.

Arredare riciclando vecchi mobili e/o oggetti è diventata una passione per molte persone.

In rete sono anche disponibili differenti tutorial per ogni oggetto e poi c’è la fantasia delle persone che trasforma letteralmente un oggetto semplice e di differente utilizzo in pedane, comodini, divani etc…

Oggi prendiamo un unico complemento d’arredo per vedere come attraverso il riciclo creativo, entrambi possano trasformarsi e diventare tutt’altro rispetto al loro utilizzo standard.

La vasca da bagno e le idee di riciclo creativo

Ecco il complemento d’arredo. La vasca da bagno di diverse dimensioni può essere trasformata o in contenitore da esterni magari in vaso gigante per piante, fiori e alberi, oppure alternativamente la si può tagliare a metà sul lato orizzontale e farla diventare un divano o una sedia.

Procedura

Nel primo caso dovrete procedere come segue:

  • Lavate la vasca da bagno che avete deciso di portare all’esterno della casa
  • Procedete mettendo terra o ancor meglio del terriccio, ve ne occorrerà un bel po’ per riempire la vostra vasca
  • Se decidete di inserire unicamente dei fiori non rampicanti allora dovete tener presente che le piantine andranno mediamente distanziate a circa un palmo e mezzo di mano
  • Scavate le buche profonde circa 12cm e mettete le piantine, se avete i semi dovrete invece scavare meno, circa 6-7cm

Per i fiori e le piante rampicanti vi occorrerà invece una griglia, magari in legno da fissare alla vasca bucandola lateralmente con una punta diamantata e fissando poi il fil di ferro alla struttura, consigliamo 3 fori, due laterali e uno al centro.

Nel secondo caso invece il lavoro è più impegnativo ma al contempo può essere personalizzato maggiormente.

Materiali e Procedura

L’occorrente per tagliare una vasca da bagno e personalizzarla a seguire:

  • Tessuti per il rivestimento (a gusto e piacere ovviamente)
  • Cuscini di dimensioni differenti o di dimensioni standard
  • Alternativamente ai cuscini cercare dei materassini da sovrapporre fino ad arrivare allo spessore desiderato
  • Frullino a regolazione
  • Disco per marmo o disco diamantato, evitare per tagliare la vasca il disco a ferro
  • Disco a ferro o smeriglio per scartavetrare una volta tagliata la vasca
  • Pennarello che scriva sullo smalto fissandosi su di esso

La procedura prevede in prima istanza che segniate in maniera precisa la parte della vasca da tagliare, fate delle prove e vedete dove tagliare esattamente prima di prendere il frullino.

Una volta segnata la vasca con un pennarello prendete il vostro frullino e inserite o un disco per marmo o uno detto diamantato questo è il tipo di disco adatto a tagliare la ghisa e lo smalto.

Il passo successivo è quello della scarta vetratura. Adesso cambierete quindi il disco e metterete anche quello a ferro e scartavetrerete le parti che presentano spinette e similari…

Poi arriva il momento della personalizzazione. Sia per quanto riguarda i cuscini sia per mettere attorno alla vasca dei tessuti di diversi colori o fantasie spetta a voi la scelta, basandovi anche sul resto dell’arredamento presente in casa.

Leggi Anche: Idee per il riciclo creativo delle bottiglie di plastica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.