Come acconciare i capelli corti

Comunemente quando si parla di acconciature si pensa subito ai capelli lunghi, che dopotutto sono stati per secoli segno distintivo di femminilità.

Tuttavia, da qualche anno a questa parte è in voga quello che, con termine anglosassone, si definisce pixie cut, cioè il taglio molto corto, un’ottima alternativa per le donne che vogliano rivoluzionare il proprio look.

Il capello corto per una donna può sembrare una scelta coraggiosa, legate come siamo all’idea che i capelli corti siano difficili da acconciare, che non diano molte possibilità in termini di cambiamento, e che, infine, siano poco femminili.

Tutto questo è cambiato da un po’ di anni a questa parte, il pixie cut è diventato quasi simbolo di nuova vita, lo si fa quando si vuole un taglio netto col passato, e dopotutto, quando una donna vuole buttarsi tutto alle spalle, qual è la prima cosa che cambia? Il taglio di capelli, naturalmente.

Ora, una volta tornate a casa dal parrucchiere, vi guardate allo specchio e iniziate a pentirvi della vostra scelta, pensando che i capelli lunghi erano più facili da mantenere, persino più simpatici … non temete, i modi di acconciare i capelli corti sono così tanti che non si possono nemmeno più contare. Vediamone insieme alcuni.

Partiamo dalle idee più semplici, quelle da sfruttare quando abbiamo poco tempo da dedicarci, magari anche solo per essere al meglio in ufficio.

Prendiamo ad esempio una situazione molto formale, in cui occorre apparire al meglio, ma senza strafare. Per il pixie cut che dicevamo, un look alla Claire Underwood (House of Cards) potrebbe essere l’ideale: basta tirare i capelli su un lato, magari passando la piastra e aggiungendo lacca, per tenerli meglio. Se invece volete più volume, basterà aggiungere un po’ di mousse oppure usare l’arricciacapelli per creare dei soffici boccoli.capelli-corti-claire-underwood

Per un’acconciatura più sbarazzina, invece, ottima per una serata fuori con gli amici, magari a un concerto, il look spettinato può andare: basta passare la lacca testurizzante anche sui lati prima di asciugare i capelli, quindi unire una spazzola a setole morbide al phon, portando i ciuffi nella stessa direzione, quindi versare un po’ di pomata sui capelli della fronte, per fissarli.

Per un look retrò, che ne direste del taglio alla Mary Crawley (Downton Abbey)? In pieno stile anni ’20.

Per qualcosa di romantico ma allo stesso tempo sexy, potreste invece tenere i capelli lisci, arricciando soltanto la frangia sulla fronte, portandola a lato.

Parte fondamentale delle acconciature, comunque, spesso sono anche gli accessori: i cerchietti danno un aspetto più lezioso, da indossare con un’acconciatura più voluminosa, la fascia dà lo stesso effetto, ma è più confortevole da portare; fermagli o spille, piazzati strategicamente a lato, aggiungono qualcosa in più ad un’acconciatura altrimenti troppo spenta.

Da almeno un anno a questa parte, va di moda il bun, che noi già conoscevamo come chignon o crocchia, ma ora si trova anche in diverse varianti, al di là del più generico ‘messy’, cioè disordinato, studiato ad arte per sembrare fatto alla rinfusa, un esempio è bouffant, una sorta di chignon a metà, che prende solo la parte superiore dei capelli, lasciando sciolti gli altri.

Leggi Anche: Come schiarire i capelli senza rovinarli

Come acconciare i capelli corti ultima modifica: 2016-10-20T18:43:53+00:00 da eComesifa.it

Ultimo aggiornamento 2017-09-22 at 09:33 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here