Catturare uno screenshot con Ubuntu

Ubuntu è un potentissimo sistema operativo libero usato in tutto il mondo per la sua bassa richiesta di risorse hardware, scalabilità e stabilità. Grazie a queste sue caratteristiche trova utilizzo soprattutto come sistema server.

Già da diversi anni è entrato però prepotentemente anche in ambito domestico con ottimi risultati, ma naturalmente non è come Windows, quindi sapete come catturare uno screenshot su Ubuntu?

In nostro soccorso viene GNOME Screenshot, il tool fornito di default su Ubuntu e disponibile su tutte le altre distribuzioni Ubuntu-based. Vediamo allora in modo semplice e rapido come utilizzare GNOME Screenshot per catturare una schermata.

Ubuntu, come altre distribuzioni linux basate su GTK, integra uno strumento chiamato GNOME Screenshot che consente proprio di catturare con facilità screenshot, ovvero “foto” di ciò che è su schermo, per salvarle, rielaborarle ed inviarle a chi si vuole.

Molto pratico da usare, questo tool funziona così:

Avviamo il programma, lo troviamo cercando “screen” o “screenshot” tra i programmi di Ubuntu, selezioniamo il tipo di screen tra quelli che ci propone che sono “Grab the whole screen”, cioè l’intero schermo, “Grab the current window”, solo la finestra attiva, e “Selec area to grab”, possiamo selezionare un’area dello schermo da immortalare. Fatto questo clicchiamo su “Take Screenshot” e voilà, fatto, scegliamo dove salvarlo e abbiamo così il nostro screenshot.

Leggi Anche: Come aggiornare WhatsApp

Catturare uno screenshot con Ubuntu ultima modifica: 2016-09-05T07:48:57+00:00 da eComesifa.it

Ultimo aggiornamento 2017-09-22 at 09:33 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here