eComesifa.it
come-si-gioca-pallamano-regole

Pallamano: tutto le regole da sapere

La pallamano è uno sport molto praticato nel nostro Paese, ma che ha preso grande confidenza soprattutto in Francia, dove segnare con le mani è diventato il simbolo del Paese transalpino. In questa guida analizziamo tutte le regole relative al gioco della pallamano, con anche un po’ di storia di una disciplina sportiva che potrebbe nei prossimi anni superare altri sport nel panorama non solo europeo ma anche mondiale.

Le regole della pallamano moderna:

  • Ogni squadra fa scendere in campo 7 giocatori: 1 portiere, e 6 giocatori di movimento: 1 centrale, 2 terzini, 2 ali e 1 pivot. In panchina siedono insieme all’allenatore altre 7 riserve.
  • La durata dei due tempi di gioco è di 30 minuti ciascuno.
  • L’obiettivo delle due squadre è quello di realizzare il maggior numero di gol lanciando il pallone nella rete avversaria con le mani, ma senza tirare con le due mani, solo una.
  • Le dimensioni di un campo da pallamano e delle porte devono essere di 40 metri di lunghezza per 20 metri di larghezza il campo e 2 metri di altezza per 3 metri di larghezza le porte.
  • Il giocatore che non è di movimento può trattenere il pallone in mano per un massimo di 3 secondi e non deve compiere più di 3 passi senza lanciarlo.
  • La squadra che attacca e che è quindi in possesso palla, deve realizzare il gol lanciando il pallone senza entrare nell’ area avversaria difesa dal portiere; in caso di tiro in corsa, il giocatore al tiro può saltare ma deve liberarsi subito del pallone appena atterra nell’ area.
[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00LIAFB5K[/asa2]

Nella pallamano i falli commessi sono così sanzionabili dall’arbitro:

  • Ammonizione: l’arbitro fa scattare il cartellino quando un giocatore commette una scorrettezza.
  • Sospensione temporanea: è un gesto dell’arbitro a decretare al giocatore e questo significa lo stop di 2 minuti fuori dal campo.
  • Espulsione: il giocatore che ha ricevuto tre sospensioni di fila viene allontanato in maniera definitiva dalla gara.

La pallamano prevede anche delle penalità per i falli commessi da un giocatore:

  • Fallo dei 9 metri: viene battuto con l’attacco al di fuori della linea che determina i 9 metri e la difesa deve stare a 3 metri dal pallone.
  • Tiro dai 7 metri, rigore: viene eseguito con un piede sulla linea dei 7 metri, senza toccarla, e con il solo portiere a difendere la propria porta.

Il campo. La forma del campo da pallamano deve essere rettangolare; l’area del portiere è delimitata da un semicerchio di circa 6 metri dalla linea della porta; la linea dei 9 metri dalla quale viene ripreso il gioco dopo un fallo è tratteggiata.

Il pallone. L’elemento base per il gioco della pallamano è un pallone, che in genere è costituito in cuoio o in materiale sintetico.

Il gioco della pallamano non è disciplina olimpica e si gioca sia a livello maschile che femminile. Vari sono i tornei di tutta Europa che si disputano, tra cui anche quelli Mondiali. Il gioco della pallamano è uno degli sport più praticati nell’ ultimo periodo del nostro Paese, un segno positivo che potrebbe rilanciare una disciplina sportiva troppo in ombra nel passato.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00W188CN6[/asa2]

Commenta

Ti piace eComesifa.it