eComesifa.it

Organizzare una settimana in Andalusia

Siete in cerca di un’idea per le vacanze di questa estate ormai vicina? Volete fare un viaggio che vi permetta di scoprire più cose possibili ma avete a disposizione soltanto una settimana o poco più?

Non c’è problema, oggi vi proponiamo una mini guida su come organizzare una settimana in Andalusia, ottimizzando i tempi e dando priorità alle meraviglie da vedere e alle esperienze da fare.

Innanzitutto un soggiorno in Andalusia, quindi nel sud della Spagna vuol dire essere in Europa sentendosi in Marocco, perché le atmosfere e i dettagli architettonici orientali, che derivano dalla storia e dalle dominazioni di questa parte del Paese vi faranno compiere un salto nello spazio.

[asa2]B00UV6XWL2[/asa2]

La zona della Spagna meridionale è abbastanza vasta, dunque se avete una settimana a disposizione è importante studiare una buona scaletta di viaggio, efficiente ed economica. Allora il consiglio è di prenotare il volo di andata dall’Italia (tra le partenze quella da Roma e Milano sono le più economiche) a Siviglia, e quello di ritorno da Malaga all’Italia.

Il viaggio poi si può strutturare in questo modo: i primi due giorni a Siviglia, poi due giorni a Granada, tre giorni a Malaga, durante i quali noleggiare un’auto per effettuare un a/r in giornata verso Tarifa.

A Siviglia, città non estremamente grande, ma con un fascino forse unico in Europa, si lascia visitare in qualche giorno, un giro in centro, nella piazza principale è d’obbligo, ci sono carrozze e donne che si definiscono veggenti che vogliono leggere la mano ai turisti. Subito dopo è essenziale una visita accurata della Cattedrale, qui tra mosaici, luci colorate che filtrano dal vetro cemento, volte molto alte e incrocio tra religione cristiana e sfumature arabeggianti vi catturerà per qualche ora. La sera a cena avrete l’imbarazzo della scelta, spendendo davvero poco, tapas, pesce fresco, gazpacho, tutto è estremamente saporito. Per il dopocena è consigliata una birra in una delle tante balere, dove tangheri e ballerini si esibiranno per voi.

Muoversi da Siviglia a Granada sarà semplice, perché ci sono molti bus che partono quasi ad ogni ora, il biglietto si può effettuare a bordo e in circa due ore sarete a destinazione. A Granada mettete in conto qualche ora spesa nell’Alahambra, chilometri e chilometri di giardini, antiche residenze di Imperatori orientali. Ogni angolo e ogni scorcio è prezioso, gustatevelo.

Meno di due ore in bus e sarete a Malaga, splendida per l’atmosfera serale, con la movida del posto e quella dei turisti, festaiola e notturna, di pregio anche la fortezza, un castello da visitare al centro della città. Un tuffo in acqua, oltre al mare di Malaga, che è mediamente pulito, è consigliata una toccata e fuga a Tarifa (dista più o meno tre ore), punto più a sud della Spagna, bagnato dall’oceano e pieno di surfisti, spiagge immense, sabbia fine, e un intero vicolo della cittadina adibito con negozi pieni di espadrillas e altre chicche tipiche dell’Andalusia.

[asa2]B00PEC6PN0[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Cosa vedere a Bari e dintorni in due giorni
views 90
Bari, il capoluogo della Puglia, è diventata negli...
Come prendere l’aereo
views 8
Ricordo ancora la prima volta in cui ho dovuto pre...
Come gestire il lavoro durante le vacanze natalizie
views 10
Il periodo delle vacanze natalizie può essere assa...
Come fare un bagaglio a mano per viaggiare leggeri
views 21
Come fare un bagaglio a mano per viaggiare leggeri...
Come scegliere la valigia giusta
views 18
Scegliere la valigia non è semplice. Non basta and...
Come prenotare un viaggio last minute
views 6
Avete sempre sognato di viaggiare senza spendere d...
Organizzare una settimana in Andalusia ultima modifica: 7 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici su Facebook