eComesifa.it
come-far-passare-mal-di-testa

Mal di testa, così banale, così complicato. Come farlo passare.

Mal di testa, cefalea, emicrania, tanti nomi per un unico disturbo. Veramente, l’emicrania, a voler essere precisi, fa parte della categoria delle cefalee, che è il termine medico per dire dolore alla testa. Molto probabilmente, neanche un medico è in grado di elencare tutte le possibili cause conosciute di mal di testa, tante possono essere. Di conseguenza, ancor meno possiamo farlo noi, e nemmeno lo vorremmo, lasciamo ad altri fare il loro mestiere. Quello che però si desidera fare è valutare qualche situazione in cui la cefalea si presenta, nell’ottica di porre un rimedio semplice, a volte banale e impensato, per toglierci un vero fastidio che spesso ci limita in molti aspetti della vita: basti pensare ai famosi mal di testa di Maria Antonietta, quanti piaceri della vita le ha tolto!

Lasciando perdere particolari patologie, più o meno severe, che sono legate alla cefalea, ne considereremo soltanto quattro, le più frequenti e più facilmente “curabili”. Intanto, spesso un problema alla vista, quasi sempre un problema di ipermetropia o di astigmatismo, più raramente la miopia, provocano un sovraffaticamento dei muscoli oculari e paraoculari, che ci portano un bel mal di testa frontale o alle tempie. Se il nostro mal di testa è localizzato in questi settori e ci accorgiamo che insorge dopo che abbiamo impegnato un po’gli occhi, sarà il caso che andiamo a trovare un oculista.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00GIETQ4S[/asa2]

 

Un dolore soprattutto nella parte superiore della testa potrebbe essere causato da un affaticamento dei muscoli cervicali o da un  po’ di artrosi cervicale. Il rimedio consiste nel riposare il collo, rilassare i muscoli. Altre due cause frequenti di mal di testa, sono la pressione alta e l’infiammazione dei seni frontali, chiamata “sinusite dei seni frontali”.  Veniamo ora ai rimedi:

  • Se il problema è la pressione alta e ne abbiamo la conferma, misurando la pressione, basterà un infuso di ulivo, lasciando in infusione mezza foglia di ulivo in acqua bollente. Attenzione, l’effetto dell’ulivo è potente, se si esagera con le dosi, potrebbe abbassare troppo la pressione.
  • Se si tratta di sinusite, bisogna cercare di fluidificare il muco con i vecchi, classici fumenti, magari con qualche foglia di eucalipto nell’acqua bollente.
  • Spesso, il mal di testa ha come causa il calo di un ormone chiamato serotonina o un calo del calcio nel sangue. Nulla di più facile da curare: la serotonina aumenta con il caffè e la cioccolata fondente; un rimedio piacevole. Il calcio lo possiamo aumentare mangiando per qualche giorno una noce di parmigiano e un bel bicchiere di latte al mattino. Certamente non possiamo sapere se ci manca la serotonina o il calcio, ma in ogni caso un caffè e un pezzo di parmigiano, non fanno male. Attenti al caffè, però, se la pressione è alta, non è indicato.
  • Ad ogni modo, nei casi di cefalea, l’antidolorifico più indicato, se non si hanno problemi di gastrite e non si è con il ciclo mestruale in corso, è l’acido acetilsalicilico (la comune aspirina) che deve essere assunta in dose di 500mg.
  • Se il dolore alla testa è legato alla sindrome premestruale, normalmente passa assumendo un blando diuretico, anche una semplice tisana diuretica, senza buttarci sui medicinali.
[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00V4JSPNK[/asa2]

 

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it