Le smagliature: cosa sono e come si combattono

Le smagliature possono essere veramente fastidiose per una donna. Spesso colpiscono in gravidanza. Tuttavia non pensate che l’uomo ne sia completamente esente.

Le smagliature sono delle vere e proprie cicatrici cutanee dovute alla rottura delle fibre elastiche del derma e si manifestano dapprima con delle striature di colore rossastro per poi passare ad una colorazione biancastra.

Le zone maggiormente colpite sono: il seno, i fianchi, l’addome, retro polpaccio, schiena, glutei, interno coscia.

Quali sono le cause delle smagliature?

Ad oggi non ci sono cause definite completamente, tuttavia esistono alcuni fattori che contribuiscono alla loro insorgenza.

Le cause possono essere rintracciate in un processo di indebolimento della pelle che può essere provocato da squilibri ormonali oppure da carenze di proteine.

In gravidanza questo inestetismo è molto frequente. Infatti tra il sesto e l’ottavo mese il volume dell’addome tende ad aumentare considerevolmente, e quindi compaiono queste smagliature.

Anche il seno come illustrato precedentemente, risulta maggiormente colpito soprattutto durante la fase di allattamento in quanto tende ad ingrossarsi per via dello sviluppo delle ghiandole mammarie.

[asa2 tpl=”Horizontal_box”]B001KL18FO[/asa2]

E allora quali sono i giusti rimedi da prendere in considerazione?

In realtà bastano solamente alcuni piccoli accorgimenti per poter risolvere il problema.

Particolare attenzione va posta all’alimentazione. Bisogna mangiare in modo sano ed equilibrato prediligendo molta frutta e verdura, pesce e aspetto non meno importante, bere moltissima acqua, almeno 1,5 litri al giorno. Allo stesso modo però, si devono cercare di limitare quanto più possibile alimenti troppo ricchi di grassi.

Oltre all’alimentazione, bisogna tenere in considerazione anche l’attività fisica. Fare sport aiuta a mantenere tonico il corpo nonché ad evitare probabili rilassamenti cutanei. Tra i vari sport consigliati per combattere tale dilemma ci sono pilates, running e step.

Se invece le smagliature sono troppo estese, in questo caso bisogna intervenire con metodi molto più decisi come:

  • il laser: si pratica un’abrasione puntiforme tramite piccoli forellini. Non causa nessun arrossamento o peggio ancora bruciature
  • trattamento di microdermoabrasione: In pratica si elimina lo strato superficiale dell’epidermide rigenerando in questo modo le cellule
  • somministrazione di acido ialuronico: attraverso l’utilizzo di quest’acido i vuoti lasciati dalle smagliature si riempiono sensibilmente.

[asa2 tpl=”Horizontal_box”]B00143XZSQ[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Eliminare le smagliature con i rimedi naturali
Visite 101
Quando la pelle del corpo perde l'elasticità e la tonicità questo indica che c'è...
Cicatrici da acne: come eliminarle
Visite 31
L'acne è una malattia della pelle dovuta ad un processo infiammatorio del follic...
Eliminare acne e cicatrici con i limoni
Visite 17
Sapete che i limoni freschi sono un ottimo rimedio naturale per nascondere le ci...
Come eliminare le smagliature con l’alchemilla
Visite 52
L'alchemilla è una pianta impiegata nei trattamenti omeopatici, che contiene num...
Come combattere la cellulite in modo naturale
Visite 50
Alcuni la chiamano malattia, giocando molto sulle paure femminili, tra le quali ...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook:

eComesifa.it - Guide e tutorial ! Soluzioni ai piccoli problemi quotidiani - by Federico Degni