eComesifa.it
ricetta-ventagli-patate-diabete

I “ventagli di patate”: Ricetta gustosa e facilissima anche per i diabetici

Il diabete, malattia insidiosa, richiede una particolare attenzione all’alimentazione. Un tempo, anche i medici propugnavano l’assoluta astensione dal consumo di zuccheri, patate, piselli, carote e molti altri alimenti. Oggi, le moderne linee mediche rispetto al diabete, hanno rivisto i concetti alimentari, così, anche lo zucchero non è così demonizzato, in piccolissime dosi, consentito, anche se sarebbe sempre meglio evitarlo, dato che già ne è contenuto in molti alimenti, che si mangiano normalmente, assumendo in modo ignaro quantità di zuccheri che non possiamo quantificare. Allo stesso modo, le patate sono concesse, come il pane, preferibilmente integrale, o la pasta, il riso ecc. Il concetto che bisogna assolutamente rispettare è quello dell’esclusione, cioè, se si mangia pasta, non mangiare altri carboidrati, o se si mangia patate, non mangiare pane o pasta e comunque, limitare le quantità. Oggi si da molta importanza al modo di cucinare: No a fritti, condimenti elaborati e abbondanti, si a cottura in forno,al cartoccio, ai lessi, vapore, o nel Wok, che consente una cottura con minima dispersione di sali minerali e altre sostanze nutritive, senza nulla togliere al gusto, anzi… Con queste premesse, proponiamo oggi una ricetta gustosa, facile e anche bella: i ventagli di patate.

Ingredienti:

  • Otto patate piccole (non troppo piccole, però).
  • 25 g di burro fuso
  • Sale, pepe.
  • Una manciatina di parmigiano e di pangrattato.
[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B007CCQ738[/asa2]

 

Preparazione:

  1. Ungere una teglia da forno e accendere il forno a 220°C.
  2. Sbucciare e lavare le patate, poi inciderle per traverso per quasi tutta la profondità, in modo che si presentino ”a ventaglio”; le incisioni dovranno distanziarsi di 3-4 mm.
  3. Sistemare le patate con la parte incisa verso l’alto nella teglia e spennellatele con il burro fuso.
  4. Cospargete le patate col sale, il pepe e infornate per 30 minuti. Ogni tanto, spennellatele con il burro rimasto.
  5. Dopo la cottura, cospargete le patate con il parmigiano, il pan grattato e versate il burro che è ancora rimasto. Volendo si può aggiungere una spolverata di prezzemolo. Infornate ancora per 10 minuti o anche meno, se il formaggio si dora prima, tirate fuori dal forno e servite.

Il tempo di preparazione è di circa 20 minuti (più la cottura); le calorie sono pari a 260 Kcal a porzione, quindi abbondantemente entro i limiti consigliati anche per chi ha problemi dipeso.

Questa ricetta apporta 32 g a porzione di carboidrati, decisamente meno del fabbisogno medio dell’organismo e del consigliato anche in caso di diabete. Bisogna tenere conto che i diabetici, come tutti, hanno bisogno di introdurre tutti i nutrienti e per considerare bilanciata l’alimentazione, i carboidrati devono costituire la fonte del 50% delle calorie introdotte. Dunque, se si soffre di diabete, non abbattiamoci con rigori alimentari eccessivamente punitivi, ma sempre senza esagerare. Il senso di responsabilità e di dovere nei nostri confronti e verso i nostri cari, deve sempre prevalere ma una dieta troppo severa ci intristisce e ci indispone nei rapporti con gli altri: bisogna stare attenti ma non perdere mai il sorriso, è un bene prezioso.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B0000CC50W[/asa2]

 

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it