eComesifa.it

Dark Souls 3, Come sconfiggere l’armatura dell’Ammazzadraghi

L’armatura dell’Ammazzadraghi è un boss piuttosto ostico che necessita molta attenzione e riflessi per essere abbattuto.

Il boss oltretutto è obbligatorio! Lo scontro si svolge nel Castello di Lothric subito dopo che avrete abbattuto la Danzatrice della Valle boreale.

L’armatura è un boss equipaggiato con una enorme ascia e uno scudo. Il grosso dei suoi attacchi è basato sul corpo a corpo, preparatevi quindi a parare e schivare per evitare di essere devastati dai suoi terribili attacchi.

[asa2]8866312371[/asa2]

Se avete un personaggio caster il consiglio è di affrontarlo con attacchi a distanza usando attacchi come Lancia dell’anima, un colpo magico potente e diretto.

Se non avete un caster preparatevi a lottare con le unghie e con i denti, avrete comunque la meglio ma sarà molto più difficile!

Per prima cosa fate attenzione allo scenario, l’ambiente di lotta non vi offre infatti la possibilità di fuggire all’infinito. Preparatevi a rotolare durante gli attacchi più pesanti, indietreggiate invece di fronte agli attacchi multipli. Per colpire l’armatura il consiglio è quello di cercare di stargli sempre alle spalle, attenti però al suo attacco scudo! In grado di colpirvi anche se vi trovate dietro al boss.

Nelle fasi più avanzate prestate molta attenzione alla pioggia di teschi che vi precipiterà addosso di tanto in tanto. Appena la vedete iniziare datevi alla fuga e cercate di stare il più lontano possibile dal boss!

Continuate a lottare, mantenete i nervi saldi e avrete la meglio sulla terribile armatura dell’Ammazzadraghi. La fatica varrà veramente la pena, grazie all’anima ottenuta potrete infatti entrare in possesso delle armi utilizzate dal boss!

[asa2]B01FE3Q59C[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Dark Souls 3, Come sconfiggere l’armatura dell’Ammazzadraghi ultima modifica: 7 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Seguici su Facebook: