Cosa sono e come utilizzare i fiori di Bach

Avete mai sentito parlare dei fiori di Bach? Se è la prima volta, allora dovreste proprio leggere questa guida introduttiva. Oggi non vogliamo assolutamente fornirvi tutte le informazioni su questo rimedio alternativo, ma solo quelle basi che vi aiuteranno a comprenderlo abbastanza da capire se fa o meno a caso vostro.

I fiori di Bach prima di tutto non sostituiscono in alcun modo i medicinali. Sono rimedi placebi e il nostro consiglio è quello di non interrompere cure farmacologiche sperando che i fiori di Bach vi portino ad una guarigione più veloce. Possono però rivelarsi ottimi aiutanti, soprattutto per i problemi di piccola entità e soprattutto a carattere emotivo.

Il fiore di Bach infatti sintonizza il vostro spirito, portando equilibrio la dove non c’è più. I fiori di Bach sono estratti, in tutto 38, di piante e fiori. Ognuno ha una specifica funzione. L’inventore è Edward Bach, il quale spiega che il fiore di Bach non attacca la malattia, ma porta nel corpo la vibrazione più alta di cui ha bisogno.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]8850200153[/asa2]

Come assumere i fiori di Bach?

Possono essere presi puri, mescolati tra loro o diluiti in acqua. Sono in tutto 38 e non presentano controindicazioni. Si aggiunge poi il Rescue Remedy, il classico rimedio di emergenza ideale contro gli attacchi improvvisi di stress e di ansia.

I fiori di Bach potete acquistarli nelle erboristerie e parafarmacie, oppure potete acquistare i fiori di Bach su Amazon cliccando QUI. Potete acquistarli in boccette e assumerli in gocce.

Fiori di Bach contro lo stress, quale scegliere

Se lo stress vi soffoca e magari si è cronicizzato, allora i fiori di Bach possono davvero aiutarvi. Potete optare per l’Elm se ad esempio vi sentiti sotterrati dalle responsabilità. Oak se invece lo stress nasce dal lavoro costante e siete dei veri e propri stacanovisti. Il White Chestnut è perfetto se lo stress è causato da pensieri fissi e poco piacevoli.

Fiori di Bach contro l’ansia, quale scegliere

L’ansia è proprio brutta! I fiori di Bach però possono aiutarvi. Se siete particolarmente emotivi e vi lasciate condizionare a tal punto da sentirvi “impazzire” dall’incapacità nel controllare le emozioni, scegliete il Cherry Plum.

Se la vostra ansia nasce invece da uno shock emotivo piuttosto grande, come un lutto, un abbandono o una situazione improvvisa che vi ha lasciato “a mani vuote”, allora acquistate lo Star of Bethlehm.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00D3I0KII[/asa2]

Potrebbe interessarti anche:

Come fare la maschera per capelli all’avocado
views 5
Quest'oggi parliamo di capelli e di quante donne sono scontente perchè non riesc...
Eliminare le occhiaie con i rimedi naturali
views 100
Purtroppo le occhiaie sono un fastidio e un problema che non meritano alcun tipo...
Come curarsi con le erbe
views 90
L’omeopatia è una materia affascinante, tanto che molte persone hanno scelto di ...
Trattamento schiarente per capelli con la curcuma
views 27
Siete stanche di andare dal parrucchiere e ogni volta che tornate a casa e vi gu...
Come preparare delle tisane per la digestione
views 66
A volte mangiare può diventare un problema se si soffre di una cattiva digestion...
Maschera per i capelli alla zucca
views 20
I capelli, purtroppo, a volte per noi donne invece di essere una soddisfazione o...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook: