Consigli per smettere di russare

come-smettere-russareRussare la notte è un problema molto diffuso, infatti questo disturbo interessa buona parte della popolazione e oltre ad essere fastidioso, se non è tenuto sotto controllo, potrebbe portare anche ad altre patologie. Spesso si crede che il soggetto che chi russa stà dorme tranquillamente e disturba solo chi gli sta accanto, ma in realtà non è così, infatti, la persona che russa è sicuramente affetta da un disturbo noto come roncopatia.

Dovete sapere che il russamento è un rumore respiratorio causato dalla vibrazione del palato molle che in alcuni casi può dar luogo a pause respiratorie durante il sonno, le apnee notturne, che possono durare dai 10 ai 40 secondi e si ripetono moltissime volte durante la notte. Capite quindi che la conseguenza di questo disrturbo è una cattiva qualità del riposo che può portare durante la giornata anche ad improvvisi colpi di sonno.

Quali possono essere i fattori che predispongono al russare notturno:

  • Obesità, infatti il grasso in eccesso si deposita anche intorno al collo ostruendo le vie respiratorie
  • Età avanzata, in quanto con il passare del tempo si perde tono muscolare e elasticità della pelle
  • Il consumo di bevande alcoliche e farmaci ad azione sedativa, in quanto determinano un rilassamento muscolare che aumenta la roncopatia.

Vediamo qualche piccolo accorgimento da seguire che può attenuare il russamento e favorire un buon riposo notturno.

  1. Per prima cosa, se siete in sovrappeso dovrebbe cercare di dimagrire. Rivolgetevi ad uno specialista e iniziate una dieta che vi porterà molti altri benefici oltre al ridurre il vostro russamento.
  2. Altra cosa da fare assolutamente è ridurre il consumo di alcolici, in quanto dovete sapere che un alto tasso alcolemico può influire sul normale flusso dell’aria con conseguenti problemi di respirazione.
  3. A cena mangiate leggero, in questo modo favorirete la digestione. Anche l’orario è importante, cercate di cenate troppo tardi provate a non mangiare alimenti che danno luogo a fermentazione come per esempio i formaggi. Finito di cenare, non andate subito a dormire, ma aspettate un pochino.
  4. Altro accorgimento è quello di evitare di dormire supini o su un fianco. Cercate invece di riposare tenendo la testa sollevata usando due o più cuscini.
  5. Cercate poi di non assumere farmaci ansiolitici, narcotici e barbiturici se non prescritti dal proprio medico.
  6. Importantissimo è cercare di smettere di fumare.
  7. Un ultimo consiglio è quello di praticare ogni giorno almeno mezz’ora di attività fisica.

Potrebbe interessarti anche:

Rimedi naturali: i benefici della Passiflora
views 12
La passiflora è un fitoterapico molto utilizzato per combattere stress, nervosis...
Come riconoscere le malattie esantematiche nei bambini
views 23
Le malattie esantematiche sono delle affezioni che colpiscono i bambini piccoli ...
Quali sono i cibi energetici
views 12
La stanchezza è un problema che non interessa solo il nostro fisico, infatti pur...
Come si fa a rinnovare la tessera sanitaria
views 23
La Tessera Sanitaria è una carta personale distribuita a tutti i cittadini itali...
Come si fa per dimagraire
views 12
Ogni anno, quando la prova costume si avvicina, quasi tutte le donne non si sent...
Rimedi naturali per il mal di denti
views 36
Esistono diversi tipi di mal di denti che generalmente si manifestano senza nemm...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook: