Come venire bene nei selfie

I selfie vanno incredibilmente di moda in questo periodo, ma non tutte le persone che se li fanno, però, credono di essere fotogeniche e di venire bene.

Per questo motivo oggi vi forniamo una guida che vi spiegherà nel dettaglio come realizzare il selfie perfetto, sfruttando i vostri punti forti.

Intanto scegliete se realizzarlo con la fotocamera interna o con quella esterna: in molti cellulari la fotocamera interna non dà vita a immagini di ottima qualità, per questo vi conviene optare per quella esterna, nonostante sia difficoltoso.

Per diminuire la difficoltà, potete acquistare un bastone per i selfie, un’asta allungabile, regolabile anche nell’angolazione, dotata di un tasto integrato o di un telecomando bluetooth che vi permette di fare selfie da lontano.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00UV6XWTE[/asa2]

Per venire bene nei selfie molto importante è sicuramente la luce: la luce solare illumina le immagini e vi fa avere un colore più naturale; quella artificiale, invece, conferisce sfumature arancioni e rende i colori quindi più artefatti. Optate sempre per la luce solare e otterrete ottimi selfie.

Cercate di mettere in risalto i vostri punti forti: se avete un bel naso, mettete a fuoco quella zona, cercando di oscurare i contorni, aiutandovi anche con i filtri presenti sui social networks, come quelli su Instagram.

Se avete un brutto naso, sopratutto troppo largo, realizzate una foto a tre quarti: mettesi di sbiego, ma non di profilo, aiuta a smorzare i lineamenti pesanti del vostro naso. Durante l’aggiunta dei filtri, aumentate di molto la luminosità sopratutto in quel punto, affinché le linee si addolciscano.

La scenografia può aiutare a far apparire più belli: un bel tramonto, il mare, un parco, ma anche la compagnia del cane o di un altro animale può migliorare di molto la qualità dei vostri selfie. Lasciate spazio alla fantasia e realizzate selfie originali.

Cercate di fare pratica davanti allo specchio: chiudete le labbra oppure apritele in un sorriso, fate alcune prove, per vedere come venite meglio. Se scegliete di sorridere, cercate di non mostrare le gengive né gli zigomi, che potrebbero gonfiarsi, facendovi sembrare grassi.

Cercate di non coprire né voi stessi né altri con i vostri capelli, metteteli piuttosto nel lato dietro nelle foto a tre quarti, oppure dividendoli a metà e ponendoli davanti, nelle foto frontali: se siete uomini o li avete corti, naturalmente non avrete nessun problema.

Giocate con la fotocamera esterna, ponendola in basso o in alto, a seconda di come venite meglio. Se avete il doppio mento o il collo grosso, mettete sicuramente la fotocamera in alto, apparirete più slanciati. Se non avete problemi di questo tipo ma siete bassi, ponendo la fotocamera nel lato inferiore guadagnerete qualche centimetro.

Quale prodotto acquistare?

Per realizzare al meglio i vostri selfie, oggi vi proponiamo questo bastone economico, regolabile e allungabile fino a 80 cm dotato di wi fi del noto marchio TaoTronics.

[asa2 tpl=”Horizontal_box” associate_id_set=”ecomesifa”]B00TGYKB28[/asa2]

 

Potrebbe interessarti anche:

Come inviare foto e video con Facebook Messenger
Visite 3963
Come sapete è possibile utilizzare Facebook Messenger, oltre che per inviare dei...
Come stampare le foto direttamente dal cellulare
Visite 340
Ormai in questo mondo iper-tecnologico, eseguiamo con i nostri smartphone molte ...
Come realizzare una cornice portafoto in legno
Visite 405
Niente paura se la cornice è di legno ha la stessa  procedura per quelle di cart...
Come realizzare un poster di foto
Visite 53
Realizzare un poster per la camera dei ragazzi può essere un'idea carina per rav...
Come si ridimensionano dei gruppi di immagini
Visite 10
Molto spesso capita, sistemando i nostri archivi di fotografie, oppure quando do...
Sony ALPHA A5100 – Recensione
Visite 33
La nuova fotocamera "mirrorless" della Sony, la Alpha A5100, ha un sensore da 24...

Lascia un commento



Potrebbero interessarti:

Seguici su Facebook:

eComesifa.it - Guide e tutorial ! Soluzioni ai piccoli problemi quotidiani - by Federico Degni