eComesifa.it

Come smacchiare colletti e polsini della camicie con rimedi fai da te

Tra i capi di abbigliamento più difficile da lavare ci sono le camicie, indumento presente nel guardaroba di uomini e donne, perché estremamente comodo e versatile, facile da abbinare in vari outfit. Possono essere indossate in qualsiasi periodo dell’anno, per cui ci ritroviamo a dover lottare sempre contro lo sporco, perché, per quanto sia comode, tendono a sporcarsi facilmente, soprattutto in alcuni punti come il colletto e i polsini.

Può succedere di indossare una camicia anche una sola volta e poi ritrovare il colletto sporco, questo accade per due ragioni: la scarsa igiene della persona che la indossa e i fattori come il PH della pelle, la sudorazione e l’uso di creme. Mettendo la camicia in lavatrice, molte volte non si ottiene un risultato perfetto, anzi, il più delle volte colletto e polsini restano macchiati, in questo caso ci vuole un intervento più mirato sulle zone.

Procedimento per smacchiare i colletti e i polsini

Abbiamo bisogno di: acqua, bicarbonato, pennello, shampoo neutro, spray per camicie.

Come primo passo, prendiamo la camicia e inumidiamo il colletto e i polsini con dell’acqua fredda, poi applichiamo una dose di shampoo neutro e spalmiamolo per bene sulla superficie con le dita o aiutandoci con un pennello.

Lasciamo agire lo shampoo per qualche minuto, poi laviamo la camicia in lavatrice a temperatura bassa.

Se lo sporco continua a permanere, consigliamo di acquistare un odi quei prodotti specifici in vendita nei negozi, solitamente, si applica il prodotto e lo si lascia agire per un po’, per poi lavarlo in lavatrice.

Nel caso si voglia provare un altro rimedio fai da te, è possibile sfruttare le proprietà del bicarbonato di sodio, in che modo? Basta preparare una miscela cremosa di acqua e bicarbonato e poi applicarla sulla zona macchiata, lasciare agire per venti minuti e lavare in lavatrice.

Potrebbe interessarti anche:

Come smacchiare colletti e polsini della camicie con rimedi fai da te ultima modifica: 5 mesi ago da eComesifa.it

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it