Come si puliscono le cozze

come-pulire-le-cozzeLe cozze sono dei molluschi molto usati in cucina. Il loro consumo però richiede particolari precauzioni, in quanto molto spesso sono un vero e proprio deposito di virus e batteri portatori di malattie infettive come il tifo, il colera e l’epatite virale. Evitate quindi di raccoglierle in zone marine inquinate, e consigliamo di non mangiarle crude. In questa breve guida vi illustreremo come pulire le cozze in modo da cucinarle senza pericoli.

Cosa ci occorre per pulire le cozze :

  • una paglietta da cucina
  • un coltello a lama liscia

Procedimento per pulire le cozze :

  1. Lavate bene le cozze sotto acqua fredda corrente, quindi mettetele a bagno nel lavandino o in una bacinella.
  2. Scartate le cozze che si sono aperte, in quanto significa che il frutto all’interno è morto. Pulite soltanto quelle chiuse strettamente.
  3. La prima operazione da fare per pulire le cozze è eliminare il bisso. Tenetelo saldamente fra due dita.
  4. Strattonatelo seguendo il profilo della cozza con un movimento deciso.
  5. Passate quindi alla pulitura della superficie della cozza utilizzando una paglietta da cucina. Passatela sulle cozze e vedrete che darà ottimi risultati in brevissimo tempo.
  6. Se sulla superficie della cozza sono presenti delle incrostazioni, utilizzare il coltello. Se il coltello è ben affilato, vedrete le incrostazioni venire via. Fate molta attenzione alle dita.
  7. Sciacquate e passate ancora la paglietta se necessario.

Abbiamo visto come si puliscono le cozze e adesso sono pronte per essere cotte. Se non dovete cuocerle subito, consigliamo di conservarle in frigo, al massimo per qualche ora.

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares