eComesifa.it
Hand wash

Come si fa per togliere le macchie di vino rosso

Hand wash
Hand wash

Ed ecco la guida che tutti stavate aspettando: come togliere le macchie di vino rosso. In estate, complice il bel clima, si invitano parenti e amici a casa per cenare insieme ma tra un brindisi e l’altro il vino rosso dal calice può finire direttamente sulla tovaglia o peggio ancora sui vestiti. Esistono dei rimedi naturali per togliere le macchie di vino rosso e anche alcuni vecchi consigli della nonna che possono essere sperimentati su macchie fresche e asciutte. Il primo consiglio che vi dobbiamo dare per togliere le macchie di vino rosso è quello di non utilizzare acqua bollente perché possono rimanere degli aloni sui tessuti. Vi ricordiamo inoltre che se avete paura di fare danni potete sempre portare i vostri capi in lavanderia, ma la soddisfazione di togliere una macchia di vino rosso è un’emozione che deve essere provata almeno una volta nella vita. Allora rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a smacchiare!

  1. Acqua e detersivo per i piatti: Il primo rimedio per togliere le macchie di vino rosso è acqua e detersivo per lavare i piatti. Versate il prodotto direttamente sulla macchia e lasciate agire per circa mezz’ora, poi effettuate il lavaggio a 40°.
  1. Acqua frizzante: Questo è un rimedio pratico e veloce per impedire al vino rosso di impregnare i tessuti. Versatela direttamente sulla macchia e quando arrivata a casa procedete con il lavaggio in lavatrice.
  1. Dentifricio: Il dentifricio è un ottimo pre-trattante per le macchie asciutte. Applicatelo e lasciate che agisca almeno un paio d’ore. Non utilizzate quelli sbiancanti che potrebbero scolorire i tessuti.
  1. Sapone di Marsiglia: Il sapore di Marsiglia è il rimedio perfetto per macchie fresche e datate. Inumidite il pannetto con acqua tiepida e strofinate delicatamente prima di effettuare il solito lavaggio.
  1. Percarbonato di sodio: Questo prodotto naturale sfrutta le proprietà dell’ossigeno attivo. In commercio vi sono dei prodotti più complessi e anche più costosi che hanno lo stesso effetto. Se il tessuto è resistente potete mettere a mollo aggiungendo la quantità indicata sulla confezione che è diversa in base al tipo di tessuto, alla quantità dell’acqua e alla temperatura (questo è l’unico prodotto per cui è ammessa l’acqua bollente).
  1. Succo di limone: Le nostre nonne toglievano le macchie di vino rosso con il succo di limone. Per potenziare l’effetto potete aggiungere un po’ di sapone liquido per le mani. Lasciate agire a lungo lontano dal sole e poi mettete in lavatrice.
  1. Acqua ossigenata: Se le macchie sono ancora fresche prendete una bacinella e mettete acqua ossigenata e acqua del rubinetto in parti uguali. Trasferite la miscela in uno spruzzino e applicate sulla macchia. Se il tessuto lo permette strofinate con le mani.
  1. Vino bianco e bicarbonato: Il vino bianco è l’antagonista di quello rosso quindi versatene un po’ sulla macchia e coprire con uno strato di bicarbonato di sodio. Lasciate agire almeno un paio d’ore e di tanto in tanto spruzzate acqua fredda. Completare con il lavaggio in lavatrice.

Potrebbe interessarti anche:

Come eliminare le occhiaie con i rimedi naturali Alzi la mano chi non si è mai svegliato in modalità panda! Che fastidio le occhiaie! Come eliminare le occhiaie con i rimedi naturali? Molto semplice ...
I detersivi per la cucina fatti in casa L’attenzione verso l’ambiente, verso la filiera produttiva di ciò che quotidianamente facciamo uso e la necessità di recuperare una dimensione su scal...
Aceto bianco: ottimo alleato nelle pulizie domestiche L’aceto di vino bianco è un ottimo igienizzante, si può utilizzare come anticalcare, sgrassante e disinfettante ed è molto indicato per neutralizzare ...
Dolori cervicali: rimedi naturali contro il dolore Il dolore cervicale è un problema che, probabilmente, quasi tutti hanno provato almeno una volta. Può avere molteplici cause: una può essere l’artrosi...
Come si puliscono le corde della chitarra elettrica Dopo un po' di tempo, e con il frequente utilizzo, le corde delle chitarre tendono a sporcarsi e a rovinarsi. Bisogna quindi pulire di frequente le co...

Commenta

Ti piace eComesifa.it