Come si fa per leggere la temperatura ascellare con un termometro digitale

La lettura della temperatura ascellare, anche se è quella comunemente controllata, è sicuramente la meno accurata.

Per i bambini, per esempio, è necessario utilizzare il metodo della lettura della temperatura del retto, che è il sistema più preciso, in quanto anche un po’ di febbre in un neonato può rivelarsi molto pericoloso.

Invece, per tutte le persone dai tre mesi di età in su, la lettura della temperatura ascellare è sufficiente, se però misurata correttamente. Sebbene l’esatta quantità di tempo richiesto per misurare la febbre varia, tutti i termometri digitali dovrebbero leggere la temperatura in meno di due minuti, vediamo come controllare la temperatura correttamente.

Cosa occorre :

  • Termometro digitale puoi acquistarlo QUI.
  • Alcool

Come misurare la temperatura :

  1. Acquistate un termometro digitale in farmacia. Anche se il prezzo varia, dovreste essere in grado di trovarne uno decente per meno di 10 euro.
  2. Pulite il termometro con alcool prima di utilizzarlo la prima volta.
  3. Aspettate almeno 20 minuti dopo aver mangiato, dopo esercizio fisico o il bagno prima di misurare la febbre, perché queste cose possono influenzare il risultato.
  4. Premete il pulsante per accendere il termometro digitale e aspettate che il display indichi che il termometro è pronto.
  5. Inserite il bulbo del termometro sotto il braccio, completamente nella ascella, in modo che sia a contatto con la pelle. Assicuratevi che non sia in contatto con i vestiti.
  6. Rimanete fermi e attendete il segnale acustico del termometro che segnala la fine della misurazione. Dopo il segnale acustico, rimuovete immediatamente il termometro.
  7. Aggiungete mezzo grado alla temperatura visualizzata. Ad esempio, se il termometro indica la temperatura 36.5 gradi centigradi, aggiungete mezzo grado, arrivando a 37 gradi, che è una temperatura corporea normale.

Leggi la nostra guida su Come abbassare la febbre con i rimedi naturali

Tag:, , ,

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares