eComesifa.it
primo-soccorso-massaggio-cardiaco

Come si fa la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco

primo-soccorso-massaggio-cardiacoConoscere le procedure di primo soccorso è importantissimo in quanto può salvare delle vite umane,  infatti, molte volte grazie a due manovre relativamente semplici come il massaggio cardiaco e la respirazione o ventilazione artificiale (detta anche respirazione bocca a bocca) si è in grado di recuperare situazioni che altrimenti potrebbero diventare irrecuperabili. Eseguendo contemporaneamente queste due operazioni, si riesce a far arrivare ossigeno nei polmoni e a far circolare il sangue così da ossigenare organi e tessuti.

Il controllo :

Per capire se il cuore ha cessato di battere, il sistema migliore è sicuramente quello di poggiare tre dita sulla gola, al lato del pomo d’ Adamo, in modo da tastare l’ arteria carotide, il vaso sanguigno dove è più facile avvertire le pulsazioni anche più debole ( il polso carotideo). Per controllare la respirazione invece, si dovrebbe mettere uno specchietto o una superficie di vetro (bicchiere, bottiglia eccetera) vicino alle narici del soggetto, e se la superficie non si appanna, il respiro è assente.

Come eseguire la respirazione bocca a bocca :

  1. Reclinate all’indietro la testa della vittima, sostenendo con una mano il collo.
  2. Sollevate il mento con una mano e si chiude il naso con l’altra, appoggiandola sulla fronte.
  3. Inspirate a fondo, e si appoggiate la bocca aperta su quella della vittima.
  4. A questo punto dovete insufflare con forza. Se l’esecuzione è corretta, avvertirete una resistenza iniziale e poi l’espansione dei polmoni.
  5. Allontanate la testa da quella della vittima e inspirate di nuovo profondamente, evitando di inspirare l’aria espirata dalla vittima Se dovete intervenire su un bambino, dovete poggiare la bocca in modo da coprire anche il suo naso.

Come eseguire il massaggio cardiaco :

  1. Per iniziare, dovete colpire la parte sinistra del torace della vittima, circa a mezza altezza, con un colpo secco a pugno chiuso.
  2. Dopo appoggiate le vostre mani sovrapposte una sull’altra sullo sterno della vittima e premete verso il basso tenendo le braccia tese e facendo gravare sulla vittima tutto il peso del vostro corpo.
  3. Al termine di ogni compressione, sollevate di scatto le mani.

Come procedere :

  • Dovete cominciare sempre con la respirazione artificiale, e se dopo due insufflazioni la vittima riprende a respirare da sola, allora potete sospendere la manovra.
  • Se dopo due insufflazioni non ci sono segni di ripresa, iniziate con il massaggio cardiaco nel modo descritto in precedenza.

Ricordate che per eseguire bene questa procedura il ritmo è molto importante:

Se si esegue da soli, dovete effettuare due insufflazioni bocca a bocca, e a seguire 15 compressioni del torace, poi ricominciate il ciclo .

Se si esegue la procedura in due, chi pratica la respirazione bocca a bocca deve eseguire un’insufflazione, poi si deve fermare e l’altro operatore esegue cinque compressioni del torace, poi ricominciate il ciclo.

E’ di vitale importanza, quando si ricorre alla resuscitazione cardio-polmonare, non perdersi mai d’animo e continuare almeno fino a quando non arriva l’ambulanza o non giunge sul posto un medico.

 

Commenta

Seguici:

Ti piace eComesifa.it